Scienza e Tecnologia

Car sharing e auto elettriche, in futuro non solo a Cagliari

Più auto elettriche in tutta la Sardegna e più efficienza energetica nelle imprese: questi gli obiettivi dell'assessorato dell'Industria nel settore dell'energia. Approvate due delibere ad hoc.



CAGLIARI - La Giunta regionale pianifica le iniziative strategiche per la mobilità sostenibile e inizia a dare attuazione alle strategie del Piano Energetico in tema di efficientamento delle piccole e medie imprese. Lo fa con duedelibere approvate ieri dall'esecutivo.

Auto elettriche e mobilità sostenibile. La prima delibera anticipa le azioni del Piano Energetico sulla mobilità elettrica e disegna un progetto regionale di attuazione del valore di 20 milioni di euro. Il programma è in linea con le linee di indirizzo europee e nazionali sulla mobilità sostenibile, l'efficientamento energetico e la riduzione di emissioni climalteranti.

Dopo le automobili e i furgoni elettrici presentati nelle scorse settimane a Cagliari, con la consegna a titolo gratuito di 6 veicoli al Comune capoluogo, l'assessorato dell'Industria vuole estendere la mobilità elettrica a tutta la Sardegna. Il progetto prevede l'acquisto di veicoli elettrici e l'infrastrutturazione delle stazioni di ricarica e di car sharing nei principali centri dell'isola (Sassari, Olbia, Oristano e Nuoro) nelle aree a elevata vocazione turistica e ambientale, nei "corridoi blu" di collegamento stradale, in modo da creare un circuito regionale di mobilità elettrica e car sharing. Un intervento integrato e sperimentale sarà dedicato alle isole minori, che rappresentano un laboratorio formidabile per attivare in embrione le strategie del Piano Energetico. "È davvero rivoluzionario – ha detto l'assessore Piras – pensare a una Sardegna sostenibile nel settore dei trasporti. Tendiamo a estendere all'intero territorio regionale la buona prassi di mobilità elettrica iniziata con il Comune di Cagliari, coinvolgendo le altre città e le aree turistiche così da creare un circuito regionale di mobilità elettrica e car sharing. Intendiamo spingere al massimo la sperimentazione sulle isole minori che rappresentano i nostri laboratori del nuovo modello energetico della Sardegna".

Efficienza energetica e Pmi. L'obiettivo del secondo programma, "Piccole e medie imprese efficienti" (2,95 milioni di euro, di cui 2,5 a carico della Regione) è fornire aiuto alle aziende nella realizzazione delle diagnosi energetiche e nell'adozione di sistemi di gestione dell'energia conformi alle norme ISO 50001. "Proseguiamo nel percorso tracciato dalle Linee strategiche del Piano Energetico Regionale – ha detto l'assessore Maria Grazia Piras – efficienza, sostenibilità e gestione intelligente delle risorse. Con questo programma ci auguriamo di poter aiutare le imprese ad analizzare il proprio livello di efficienza energetica e a progettare gli interventi di efficientamento necessari".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it