Scienza e Tecnologia

Il "pane della salute" che fa bene ai diabetici? Prodotto in Sardegna, sulle orme della tradizione

Risultati sorprendenti, quelli raggiunti dalla onlus che si occupa di quel disturbo che porta l'Isola, per numero di persone coinvolte, ai primi posti nel mondo. Ecco il "progetto alimentare" rivoluzionario.



CAGLIARI - Il pane preparato seguendo le antiche tradizioni della Sardegna - tra l'utilizzo di grani particolari e la cottura in forni a legna - fa calare, e di molto, la glicemia. Una scoperta già certificata e approvata dalla commissione Bioetica dell'Università di Cagliari, quella portata alla luce dalla onlus Diabete Zero. Finanziato dalla Fondazione di Sardegna e promosso dall'Azienda ospedaliero universitaria, da Laore e da Agris, con dodici volontari che per sei mesi hanno mangiato quello che è stato ribatezzato il "pane della salute". A seguire passo dopo passo gli sviluppi la diabetologa Francesca Spanu e la dietista Lucilla Curgiolu.

I risultati sono davvero sorprendenti: il tasso di glicemia è notevolmente calato. Una rivoluzione che ha un nome, quello di Cereal 14-20, finalista a #5innovazioni: si tratta dell'evento imbastito dalla società Sanofi sull'innovazione sanitaria. La finale che decreta il vincitore il prossimo 19 maggio a Roma. La Sardegna risulta ancora legatissima al problema del diabete: una persona su quattro non riesce a seguire una dieta corretta e un sardo ogni due non svolge attività fisica.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it