Scienza e Tecnologia

Software libero, programmazione, sicurezza al Linux Day di Cagliari

Open source, software libero, programmazione base e avanzata, sicurezza e droni tra gli argomenti dell'edizione 2016 del Linux Day.



A Cagliari sabato 22 ottobre torna il Linux Day organizzato dal Gulch (Gruppo Utenti Linux Cagliari) in collaborazione con la Facoltà di Scienze dell'Ateneo cagliaritano. La manifestazione italiana dedicata a Linux, al software libero e alla cultura aperta si terrà, dalle 9 alle 18, nel palazzo delle Scienze (in via Ospedale 72) e in contemporanea in varie città italiane.

Ricco il programma della nuova edizione, articolata su quattro tracce. La prima si intitola "Benvenuti su Linux" ed è rivolta a chi non ha mai usato Linux e ai nuovi utenti. Rispecchia il tema 2016 la traccia "Introduzione alla programmazione". Si discute di web e diritto d'autore nella terza traccia, "Sicurezza e copyright". Il pubblico degli esperti troverà il livello tecnico più alto nell'ultima traccia, "Linux avanzato".

PROGRAMMA SABATO MATTINA. "Benvenuti su Linux" sarà il primo tema, che verrà trattatp nell'Aula magna di Matematica. Alle 9 aprono la giornata Stefano Sabatini e Paolo Cortis per illustrare gli obiettivi di divulgazione. Quindi Sabatini parlerà del software libero e del perché usarlo, concentrandosi sul sistema operativo Linux. Il mondo Linux è variegato e Matteo Pani interverrà sulle diverse distribuzioni. La Fondazione Mozilla e tutti i programmi e progetti, compresi quelli livello locale (Mozilla Cagliari Club e Mozilla Campus Club) sono al centro dell'intervento di Edoardo Viola. Infine Romina Lobina descriverà l'importanza dei formati aperti nel progetto LibreOffice.

"Introduzione alla programmazione". Paolo Cortis, dopo la presentazione della giornata si sposta in Aula B per affrontare i fondamenti della programmazione. A seguire Tamara Muscas sull'idea che sta alla base dello sviluppo di un programma. Quindi l'intervento di Francesco Versaci sul "magico mondo della linea di comando". Manuel Sira spiegherà i possibili utilizzi del Raspberry Pi con Linux. Infine Roberto Onnis e Daniele Sanna approfondiscono "Seedoo", una piattaforma opensource per la pubblica amministrazione

"Sicurezza e copyright" aprirà i lavori della serata(Aula magna di Matematica). Il pomeriggio inizia alle 15 con Edoardo Viola, sulla campagna Mozilla "ChangeCopyright", imperniata sull'azione di Mozilla per riprendere possesso della libertà rispetto a leggi europee sul copyright ormai inadeguate. Si può usare in sicurezza un drone autocostruito utilizzando software open source? Lo spiegherà Giovanni Battista Gallus precisando i limiti entro cui è possibile farlo. Si conclude con Dario Fadda su codice e sicurezza nella programmazione del web in PHP.

Si parlerà anche di "Linux avanzato" (Aula B). Nella sessione parallela della sera per gli esperti parte da Marco Marongiu per fare luce sul "Personal configuration management". Successivamente Massimiliano Dessì spiegherà come come scrivere un microservizio in GO (golang.org/). Cosa fare se, al crescere del numero dei server da gestire, aumentano anche le informazioni prodotte sotto forma di log? C'è Logstash e ne parlerà nell'ultimo intervento Matteo Dessalvi.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it