Scienza e Tecnologia

Scuole e famiglie protagoniste al 10lab. 400 metri quadri "innovativi" a Pula

Al via il programma 2017 del centro interattivo che promuove cultura scientifica e innovazione. Visite guidate, percorsi didattici e domeniche d'estate per tutti. "Pi¨ cultura scientifica e innovazione, ricetta vincente".



CAGLIARI - Sardegna Ricerche ha presentato il programma per il 2017 del 10lab, il nuovo centro interattivo per la promozione della cultura scientifica e dell’innovazione nella Regione, ispirato alle migliori esperienze internazionali di comunicazione della scienza, uno spazio unico in Sardegna per vivere un’esperienza diretta con l’innovazione. Il 10lab è pensato per promuovere il dialogo fra ricercatori, cittadini e imprenditori e favorire lo sviluppo della creatività, del ragionamento scientifico e delle competenze legate all’innovazione tecnologica nei bambini, nei giovani e negli adulti. La presentazione del centro si è tenuta al Centro Regionale per la Programmazione della Regione Autonoma della Sardegna, alla presenza dell’assessore regionale della Programmazione, Raffaele Paci, del direttore generale di Sardegna Ricerche, Giorgio Pisanu, del direttore dell’ufficio scolastico regionale Francesco Feliziani, e del responsabile scientifico del 10lab, Paola Rodari.

"Il 10lab è progettato per essere un laboratorio in grado di mettere il visitatore nelle condizioni di riflettere, sperimentare, discutere e costruire. Di avere un ruolo assolutamente attivo e non da spettatore", dice l'assessore Paci. "Uno spazio in continua evoluzione aperto al contributo di tutte le realtà innovative della Sardegna come i Fab Lab, le Università, i centri di ricerca e le aziende. È il modo ideale per avvicinare i bambini e i giovani alla scienza, per stimolare la loro creatività e per avvicinarli in modo naturale a quell'innovazione tecnologica che deve diventare un tassello fondamentale nei percorsi scolastici anche dei più piccoli". Il 10lab, che si trova presso l’Edificio 10 del Parco tecnologico di Pula, ha dato il via alla nuova stagione di visite lo scorso 1 dicembre. Nei 400 metri quadrati del centro si può visitare la mostra temporanea “Effetti collaterali”, partecipare a laboratori scientifici, testare i prototipi di tecnologie sviluppate nell’Isola, ma anche discutere del futuro della ricerca con i ricercatori del Parco tecnologico di Pula.

“Uno degli obiettivi di Sardegna Ricerche è la promozione e la diffusione della cultura scientifica”. – afferma Giorgio Pisanu, direttore generale di Sardegna Ricerche. “Dopo oltre 13 anni di esperienza maturata attraverso le visite al Parco tecnologico di Pula, da parte di scuole di ogni ordine e grado, Sardegna Ricerche, con la creazione del 10Lab, vuole fare un salto di qualità, creando uno spazio unico nell’Isola, a metà tra officina e vetrina dell’innovazione, che, favorendo lo sviluppo del pensiero creativo, del ragionamento scientifico, della capacità di risolvere problemi e di altre competenze chiave legate all’innovazione tecnologica, diventa esso stesso un centro per “vivere l’innovazione” e non solo sentirne parlare”. 10lab propone attività adatte ai pubblici molto vari, progettate secondo gli standard più innovativi e moderni nel campo della comunicazione della scienza, per favorire l’apprendimento libero e creativo nelle persone di tutte le età. Al 10lab si può vedere l’innovazione in atto grazie al Living Lab e sperimentarla di persona con tutte le attività dell’Atelier tinkering (laboratorio dove si costruiscono oggetti, piccoli robot, ecc.).

Oltre ai percorsi didattici specificamente progettati per le scuole, il centro è aperto su prenotazione anche al pomeriggio (per le visite di gruppi di adulti), durante le domeniche primaverili (con un’offerta pensata per le famiglie), e in alcune sere d’estate. Inoltre il centro sarà promosso nei prossimi mesi anche sul territorio con una rassegna di eventi dedicati in particolare ai giovani, che potranno divertirsi con attività in pieno spirito 10lab: incontri con i makers, animazioni, science show su temi come l’enogastronomia, la bioedilizia, l’internet delle cose e la moda del futuro.

Il 10lab è gestito da Sardegna Ricerche in collaborazione con SISSA Medialab, società di proprietà della Scuola Internazionale di Studi Superiori Avanzati di Trieste. Lo staff del 10lab è composto da professionisti nel campo della comunicazione della scienza e della museologia con una vasta esperienza internazionale. Quattordici giovani laureandi e neolaureati sardi sono stati formati da esperti internazionali per facilitare i laboratori didattici e le attività tinkering.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it