Scienza e Tecnologia

ContaminationLab 2017, le idee d'impresa finaliste

Sette team in finale al contest dell'ateneo di Cagliari. Sistemi di sicurezza per infanzia e bambini, software per controlli a distanza, app per smartphone di supporto a varie patologie, reti per analisi dati e altre intuizioni all'esame della giuria. Giovedì la grande sfida al Teatro Massimo.



CAGLIARI - IFeel Baby, Little Alienz, Neeot, OMSy, Placeat, RefoodIt e YaaR hanno conquistato oggi alle 10.30 l'accesso alla finale della quarta edizione del Contamination Lab UniCa dell’Università di Cagliari. I sette gruppi, composti da studenti e laureati di discipline differenti, si sfidano giovedì 24 febbraio, dalle 15, al Teatro Massimo, in viale Trento. Ospiti e testimonial doc sono attesi al clou del percorso che punta a rafforzare e creare sviluppo imprenditoriale con incubazione di idee vincenti, tra creatività, innovazione e territorio.

Sette minuti per il futuro. I team finalisti hanno sette minuti ciascuno per presentare la propria idea imprenditoriale e convincere i giurati. In palio, premi in denaro e servizi. In giura investitori, giornalisti specializzati, operatori del mondo della finanza e di imprese multinazionali: Peter Kruger (StartupBootCamp), Enrico Mattiazzi (United Ventures), Jari Ognibeni (Industrio), Anna Amati (Meta Group), Lorenzo di Donato (Fluorsid), Oozi Cats (Telit Communications), Giovanna Roversi (Audience marketing manager, Microsoft), Nava Swersky Sofer (direttore IdcBeyond), Roberto Bonanni (Meta Ventures), Fabio Spagnuolo (responsabile Network & Promotion of Innovation Culture - Intesa Sanpaolo). La serata è moderata da Alessandro Fusacchia (Sole24ore).

Finalisti e idee.

  • iFeel Baby: sistema che avvisa le mamme quando il bambino si avvicina a un punto pericoloso; rende l’ambiente domestico un posto più sicuro, riduce la possibilità di incidenti.
  • Little Alienz: realizza un gioco da tavolo e un’App indirizzati a bambini dai 4 ai 6 anni che facciano emergere le prime avvisaglie del rischio dislessia;
  • Neeot: permette raccolta e analisi in tempo reale di dati provenienti dai sensori disposti lungo un’area di interesse; il software elabora e dà informazioni alle aziende agricole.
  • OMSy: applicazione per smartphone per lo screening della sindrome delle apnee ostruttive del sonno (Osas).
  • Placeat: permette di trovare i locali a Cagliari che propongono cibi adatti a persone intolleranti al lattosio e/o celiache.
  • RefoodIt: servizio di ricerca e sviluppo formulazione di cosmetici e integratori, sfruttando gli scarti dell'industria agroalimentare come ingredienti attivi.
  • YaaR: software per piccole e medie imprese che vogliono innovarsi integrando l’Augmented Reality nei loro siti web e e-commerce.
Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it