Scienza e Tecnologia

Robot scrittori e macchine volanti. Centinaia di famiglie al 10lab di Sardegna Ricerche - LE FOTO

Oltre 600 visitatori per la prima "domenica aperta" al parco scientifico e tecnologico di Pula. Protagonisti soprattutto i bambini. "AttivitÓ gratuite per stimolare la curiositÓ".



PULA (CA) - Oltre 600 visitatori per la prima delle domeniche aperte del 10lab. Si replica il 9 e il 23 aprile prossimi: al centro visite di Sardegna Ricerche un ricchissimo programma di attività originali e divertenti per avvicinarsi alla scienza, alla tecnologia e all'innovazione. Esordio di successo per la prima delle tre aperture domenicali del 10lab, il centro di Sardegna Ricerche per la promozione della cultura scientifica e dell'innovazione. Oltre seicento tra bambini, ragazzi e genitori affollano l'edificio 10 del parco scientifico e tecnologico di Pula per sperimentare, giocare, condividere ed esprimere il proprio pensiero creativo. Dalla realizzazione di piccoli robot che scrivono da soli alla costruzione di piccole macchine volanti dalle forme più varie da sperimentare nel cilindro del vento, fino all'estrazione del proprio DNA per capire come è fatto davvero: i più piccoli si sono cimentati con grande interesse ed entusiasmo guidati dagli operatori e accompagnati dai genitori. Tra le iniziative della giornata due laboratori scientifici didattici, lo spazio Atelier per le attività di invenzione e creazione (con la metodologia Tinkering) e una mostra temporanea su scoperte e invenzioni nate quasi per caso: "Effetti collaterali. Errare è umano, approfittarne è scienza".

"Le attività che proponiamo durante queste giornate stimolano nei ragazzi la capacità di risolvere problemi, non solo tecnologici, ma anche sociali e di relazione", spiega Paola Rodari, responsabile scientifica del 10lab, "i bambini sono curiosi di natura ma in queste attività riescono a trasformare questa curiosità in capacità di agire, realizzare, costruire, pensare e trovare soluzioni». Non solo, "questo tipo di laboratori riescono a esaltare e scoprire dei talenti che la scuola tradizionale spesso non riesce a tirare fuori", precisa Rodari. "Il successo di questa giornata ci dimostra che la strada è quella giusta", sottolinea Giorgio Pisanu, direttore generale di Sardegna Ricerche, "con il nostro 10lab si completa la catena dell'innovazione di Sardegna Ricerche: parte dai più piccoli, supporta i giovani startupper e assiste i nuovi imprenditori nel loro percorso di posizionamento sul mercato".

Il 10lab, gestito da Sardegna Ricerche in collaborazione con SISSA Medialab, società di proprietà della Scuola Internazionale di Studi Superiori Avanzati di Trieste, è lo spazio interattivo per la scienza e l'innovazione di Sardegna Ricerche, creato per favorire l'apprendimento libero e creativo nelle persone di tutte le età. Aperto con nuove offerte a dicembre 2016 il 10lab sta riscuotendo un ottimo successo di pubblico: è stato già visitato da oltre 2000 studenti delle scuole di ogni ordine e grado, che grazie alle attività del centro hanno affinato competenze chiave per affrontare il mondo contemporaneo la capacità di collaborare, il problem solving e il pensiero creativo e divergente. E fioccano le prenotazioni, già superata quota 3500.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it