Scienza e Tecnologia

Professioni. A Cagliari una scuola forma i giovani sardi che vogliono lavorare nell'industria del Videogame

Sono due gli indirizzi previsti, Game Developer e Game Artist.



La Game Maker Academy apre le porte per presentare la scuola annuale dei Videogiochi, per mostrare dove si formeranno i giovani sardi che vorranno lavorare nell'industria del videogame.  Nel corso dell'open day, previsto per sabato 22 settembre (questo il link per prenotarsi) , i giovani aspiranti videomaker potranno vedere e conoscere più da vicino questo mondo, ancora in parte sconosciuto qui in Sardegna."Questa scuola si affianca a realtà simili, per la verità molto poche, già presenti solo nelle grandi città italiane come Roma e Milano - spiega Andrea Assorgia direttore dell'Academy – Game Maker Academy si occupa di insegnare a creare videogame anche attraverso le altre arti digitali come l'audiovisivo, la grafica, la musica ma anche la narrativa".
Un'importante occasione di incontro per conoscere nel dettaglio i due indirizzi con piani di studio diversificati: Game Developer e Game Artist: quasi 900 ore di attività tra lezioni, laboratori e workshop da ottobre a giugno per formare i giovani sardi nell'industria del videogame.

La Game Maker Academy ha un metodo innovativo per specializzare nuovi professionisti "completi" nella creazione di videogame. Developer e Artist rappresentano le due figure chiave nel processo di creazione di un'opera videoludica. Insieme realizzeranno una cupstone, un videogioco completo, che per i ragazzi rappresenterà il primo ingresso nell'industria del videogame.

In generale il percorso all'interno dell'accademia aiuterà i ragazzi a diventare figure esperte e capaci di inserirsi con facilità sia all'interno di studi affermati, dove tutti hanno una propria specializzazione, sia all'interno di realtà "Indie", dove ogni professionista riveste più ruoli chiave.

OPEN DAY - Dany&Dany, fumettiste e illustratrici, note anche per aver collaborato al costume design per il relativo teaser cinematografico di ambientazione fanta-nuragica, diretto dal premio Oscar Anthony LaMolinara; Andrea Piano, game designer formatosi a Malta, che attualmente con Polygon Moon sta realizzando un gioco in VR per Società Umanitaria "Fabbrica del Cinema"; Giovanni Follesa, prolifico romanziere e sceneggiatore; Valentina Spanu, giovane regista; Andrea Assorgia, direttore didattico di Game Maker Academy, game designer, developer, autore di giochi e videogiochi.
Questi sono alcuni nomi dei docenti, tutte figure esperte e di primo piano del loro settore, che sarà possibile incontrare durante l'Open Day, sabato 22 settembre, dalle ore 9:00 nella sede della Game Maker Academy di Cagliari, presso il centro uffici Biho in via Dante 1/C.

Ultimo aggiornamento: