Spettacolo e Cultura

“Roba da Matti”, l'ultimo film di Pitzianti nelle sale sarde

“Questo lavoro nasce quasi per un dovere morale, cioè quello di testimoniare la straordinaria esperienza di Casamatta e il coraggio delle operatrici. Per me è stato un immenso privilegio poterlo raccontare in un docufilm che esce nei cinema regionali in anteprima e, da aprile, nelle sale nazionali”. Così il regista cagliaritano Enrico Pitzianti, stamattina alla Cineteca di Cagliari, durante la conferenza stampa di presentazione del suo ultimo film “Roba da matti”, da domani nei cinema cagliaritani e nei prossimi giorni in tutta l'Isola.

QUARTU SANT'ELENA - Roba da matti è una produzione della casa indipendente Eia film, realizzata grazie al contributo del Comune di Quartu Sant'Elena, dell’associazione Asarp attraverso la Provincia di Cagliari e delle sedi di Cagliari, Alghero e Carbonia della Società Umanitaria. Il film, che ha ricevuto anche il patrocinio dell’amministrazione comunale di Cagliari, narra una storia vera. L'autore di "Piccola pesca" e di "Tutto torna" ha infatti voluto rappresentare in un docufilm la vicenda di Casamatta, residenza socio-assistenziale in cui otto persone con disagio mentale vivono una vita normale grazie al sostegno costante degli operatori. La struttura, considerata all'avanguardia in Italia, rischia di chiudere dopo 17 anni di attività. Nonostante le difficoltà, la presidente dell'associazione Gisella Trincas cerca tenacemente una soluzione, sostenuta dalle famiglie degli ospiti. “Casamatta porta avanti un progetto di riabilitazione psico-sociale importante e con evidenti risultati - spiega ai giornalisti l'operatrice -. Il sogno dei residenti, dei familiari e degli operatori è vedere costruita la casa giusta in cui ritrovare la dimensione familiare”. La lavorazione. Il regista svela i segreti della realizzazione: “L'approccio usato è opposto rispetto al film di finzione, dove la realtà si permea e si modifica a disposizione del set. Qui è la troupe che si insinua facendo sì che le persone siano talmente a proprio agio che tutto diventi naturale. Una volta ottenuto questo risultato ti puoi permettere di mettere in scena anche la finzione e modellare la realtà a seconda delle esigenze del film e della lavorazione che individui giorno per giorno”. Roba da matti è stato interamente ambientato a Quartu Sant'Elena. “Girando il film mi sono reso conto che Quartu non è un paese ma una città orgogliosa. Abbiamo trovato una grande disponibilità da parte di tutti, dai negozi ai bar, durante le riprese – sottolinea - Enrico Pitzianti è riuscito in un’impresa non facile: raccontare con un linguaggio diretto,senza filtri, un mondo che spesso sfugge alla nostra attenzione oppure è ancora avvolto da troppi stupidi pregiudizi”. La distribuzione. Il regista esprime grande soddisfazione per la distribuzione in tutta Italia. “Nella crisi è un piccolo miracolo della Eia film riuscire a entrare nei cinema di Milano, Roma, Trieste, Bari, Torino, Bologna e Brindisi. Tramite il mezzo cinematografico apriamo in tutta Italia una finestra sul mondo dell'assistenza al sociale, una realtà di professionisti sottopagati che alleviano le altrui sofferenze. Per me queste persone sono una grande speranza, in antitesi con l'egoismo che viviamo”. Altro successo per la casa di produzione è la presentazione nazionale, in programma a Roma il 5 aprile: si tiene al Teatro Valle Occupato che, per la prima volta dalla sua occupazione, apre le porte a una conferenza stampa. Tre le sale sarde per la prima nazionale di domani, venerdì 16 marzo: a Cagliari il cinema Greenwich d'essai e il multisala Cineworld, a Quartucciu le sale del The Space Cinema di Quartucciu, secondo la regolare programmazione. Il regista, introdotto da Stefania De Michele, presenta il film assieme ai protagonisti venerdì alle 20,30, al Cineworld. Sempre domani, ma alle 21,30, Enrico Pitzianti si sposta al Greenwich d'essai di via Sassari. Più tardi una grande festa: il "Robadamatti party", alle 22,30 in viale Monastir 118 a ingresso libero.
Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it