Spettacolo e Cultura

I vent'anni del Cap D'Any. A dicembre un mese di eventi a Alghero

Ultimo dell'anno con gli Elio e le Storie Tese, ma nelle vie del centro catalano il clima di festa si respira fin dall'Immacolata. Spettacoli musicali, rassegne di arti e animazione.



ALGHERO (SS) - Un appuntamento, quello del Cap d’Any de l’Alguer, che si identifica da due decenni come il Capodanno di Sardegna. Dall' 8 dicembre, per tutto il mese, spettacoli musicali, laboratori per bambini, rassegne di arti animano la città aspettando la notte del 31, giorno della grande festa e del gioco di luci che scandisce l’arrivo della mezzanotte.  Un mese e oltre di eventi messo a punto dall’amministrazione comunale e dalla Fondazione Meta, un programma che vede il contributo di molti, artisti e associazioni culturali, musicali ed artistiche cittadine. Una miscellanea di suoni, luci, parole, immagini e sapori che accompagneranno cittadini e turisti durante le vacanze natalizie fino al giorno dell'epifania e oltre, si arriva dritti al 31 gennaio con l’evento sportivo di grande richiamo internazionale: gli Internazionali d’Italia di motocross, la competizione motoristica tra le più attese di inizio anno a livello mondiale.

Si parte dal giorno dell’Immacolata, 8 dicembre. L’attesa inaugurazione del Museo della Città, dove verranno esposti i reperti più preziosi del patrimonio archeologico del territorio di Alghero presentati attraverso i percorsi tematici basati sul mare, sui modi dell’abitare e sulla religione: una risorsa straordinaria per la città che impreziosisce l’offerta culturale. Alla sera, l’accensione del tradizionale albero di luci in Piazza Porta Terra. Il Cap d’Any è inoltre caratterizzato dalla fusione dei sapori e delle culture di Alghero e Oliena-Orgosolo. Corrals Oliena e Orgosolo, è l’appuntamento è dall’11 al 13 dicembre con mercati artigianali, prodotti tipici, folklore. Il gruppo tenores “Supramonte” il gruppo di ballo “Antonia Mesina”, le corali di Oliena, pane, olio, liquori, vino. Una vera e propria festa che unisce il mare e la montagna nella Riviera del Corallo. Le Botteghe di Piazza Pino Piras, fino al 26 dicembre, ospitano il mercato artigiano di qualità L’AlberoArtico animato da laboratori, performance artistiche ed installazioni di urban art. La notte del 31 una festa di luci, una festa di musica, una festa di piazza. La città di Alghero accoglie il 2016 a partire dalle 22:00 che precede il countdown della mezzanotte quando le luci colorate dei fuochi d’artificio danno il benvenuto al nuovo anno. Ad infiammare l’inizio del 2016, Elio e le Storie Tese, che ritornano in Riviera del Corallo con il loro rock energico ed ironico.

"Alghero bella e accogliente tutto l’anno", spiega il sindaco Mario Bruno, "lo fa con la definizione sempre più attenta di eventi strutturali in grado di marcare l’offerta con la qualità e con l’innovazione. La città è sempre più la porta d’accesso turistica per tutta Sardegna, lo dicono i dati. Lavoriamo per farci trovare pronti: dal Cap d’Any che arriva alla fine di gennaio con il motocross il passo verso pasqua è breve. E poi il rally mondiale confermato per il terzo anno, santo Joan e Sant Miquel, in un filo conduttore fatto di scelte di qualità che vogliamo confermare e migliorare”.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it