Spettacolo e Cultura

Colore, musica e teatro immersi nel verde. Respir'Arte a Sassari, in azione 100 artisti sardi

Il primo weekend di giugno nella splendida cornice del parco di Monserrato spazio alla "bellezza". Una galleria a cielo aperto tra tele, suoni e rappresentazioni artistiche.



SASSARI - Più di cento artisti da tutto il territorio regionale, oltre quattrocento opere esposte lungo i viali alberati, sculture con la motosega, affreschi dal vivo in stile medioevale, cori polifonici e tanto altro. Sabato 4 e domenica 5 giugno, dalle 10 alle 20:30 al parco di Monserrato arriva Respir’Arte, l'evento organizzato dall’omonima associazione, con il patrocinio del Comune, per vivere due giorni memorabili nell’incantevole area verde tra natura e colori.  I cavalletti sono già pronti per alloggiare tele e pennelli e i partecipanti fremono. Tra i più noti scopriamo Ettore e Turi Spada, Umberto Spera, Maria Sulas, Ettore Aldo Del Vigo. Ma ci sono anche tanti nomi emergenti, come gli studenti dell’Accademia con i loro capolavori realizzati sotto la guida dalla docente Luisella Pintus, che esporrà a sua volta. Al loro fianco le menti creative dell’Università della terza età con le loro estemporanee.

Un itinerario è dedicato alla fotografia, in particolare con le tavole dei “Ragazzi fuori dalle righe” di Olmedo. Il perimetro ospita le installazioni seguendo rispettivamente la direzione artistica e scenografica di Micaela Pisciottu di Gianpaolo Pinna, al fine di dare ampia visibilità a tutti. Nel ninfeo compariranno mostruosi ragni di ferro, strani pesci e un enorme serpente noto come la “Tentazione con la mela”, opere in metallo di Giovanni Dettori. Carica di brivido in arrivo anche dalla performance di William Pinna, artista performante che, motosega alla mano, intaglierà un grosso ceppo di legno di fronte ai curiosi per realizzare una spettacolare opera dal vivo. Molto atteso l’affresco su intonaco in calce, una tecnica medievale che rivivrà grazie a diversi pittori coadiuvati da Costanzo Salis, l’ultimo maestro calcinaio sassarese. Il pubblico si può confrontare con gli artisti in un apposito spazio con tavoli e sedie, per dialogare sull’arte in tutte le sue sfaccettature. Grazie agli educatori dell’associazione Msp di Sassari, un’area è dedicata gratuitamente ai bambini perché possano disegnare la loro giornata al parco. Le loro raffigurazioni saranno esposte sull’“Albero della luce e del colore”.

"Ogni spazio della nostra città si trasforma in luogo di cultura e conoscenza. E il parco di Monserrato", afferma il sindaco di Sassari, Nicola Sanna, "con i suoi tre secoli di storia e i suoi sentieri che aprono a squarci di una bellezza unica, è la cornice naturale di un evento che coniuga assieme arte, natura e condivisione. Monserrato è lui stesso un’opera d'arte capace di far risaltare i lavori dei numerosi artisti".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it