Spettacolo e Cultura

Tatuaggi che passione. In 10mila alla convention organizzata a Quartu

Tre giorni tra esibizioni, musica e stand presi letteralmente d'assalto da curiosi e esperti del settore. Premi per i migliori tatuatori arrivati da ogni parte del mondo.



QUARTU SANT'ELENA (CA) - Diecimila visitatori hanno preso parte alla tre giorni dedicata al tatuaggio e alla body art per la nona edizione della Cagliari Tattoo Convention. "Il pubblico conferma l'evento isolano come uno degli appuntamenti più importanti del settore nel panorama italiano", così dall'organizzazione dell'evento. Centinaia i tatuaggi realizzati da 150 tatuatori arrivati da diverse parti del mondo ospiti nelle categorie del tattoo come japan, tribal, color, black 'n grey, traditional. Numerosi i lavori creati con gli stili più contemporanei e sperimentali come geometrico e water color. L'ultima serata ha premiato 20 tatuaggi scelti dalla giuria all'interno del Tattoo Contest. I tatuatori giurati Hanky Panky, Giorgio Rabacchin, Gioele Orrù, Vale Lovette e Claudio Comite hanno scelto i lavori più belli realizzati durante la Convention e al di fuori della tre giorni nelle cinque categorie: black 'n grey, color, tribal, japan e traditional.

Per la prima volta quest'anno è stato dato un premio per il 'Best of Show', il tatuaggio più bello realizzato nel corso della convention, ricevuto da Vinnie La Rosa. L'associazione culturale Be Inked, che ha organizzato l'evento, ha dedicato un riconoscimento alla carriera a Hanky Panky, uno dei più grandi esperti al mondo di body art, che ha ricevuto un coltello sardo creato dall'artigiano di Burcei Luigi Manis e un quadro pirografato su ginepro realizzato per l'occasione dall'artista/tatuatore di Arbatax Gioele Orrù. Curatore di mostre e libri sul tema e fondatore del Tattoo Museum ad Amsterdam, dove si trova 7 giorni su 7 un tattoo studio che impegna lo staff di Schiffmaker, Hanky Panky è famoso anche per aver tatuato alcune star come i Red Hot Chili Peppers, i Pearl Jam, Kurt Cobain e Kate Moss. I premi sono stati confezionati dal Tattoo Shop di Simone D'Alessio (El Rana, Arezzo) e da Gioele Orrù (Sonos Tatto Art, Arbatax, Ogliastra).

La Convention ha preso il via lo scorso venerdì 19 agosto con musica, acrobazie, e rock con le performance spettacolari della compagnia Virginia Viviano Ensemble caratterizzate dal gioco con gli elementi naturali come il fuoco; acrobazie e danze aeree su una struttura autoportante alta sette metri. Sul grande palco allestito per il primo anno all'aperto si sono esibiti Rainkinas di Ossi (Sassari) e il trio romano BlackRain. Il secondo giorno della convention è stato dedicato all'Hip-hop Night. Sul palco i sardi Almassacro, autori di un potente hard rap core seguiti dall'ospite speciale della tre giorni: Ensi, considerato oggi uno dei nomi di punta dell'hip hop italiano. Classe 1985, all'anagrafe Jari Vella, il torinese Ensi ha esordito a vent'anni con il progetto Onemic. La sua passione è il freestyle, con cui si è affermato nel panorama musicale nazionale e ha conquistato il successo nei maggiori campionati italiani come Tecniche Perfette e Mtv Spit. Il primo disco "Era Tutto un sogno", pubblicato da Tanta Roba Label nel 2012, ha avuto un successo immediato e ha contribuito a fare di Ensi uno dei maggiori esponenti del genere nel nostro paese. Hanno preceduto i concerti il set del dj e producer sardo Hngvr che attualmente vive e lavora a San Francisco, e l'esibizione della danzatrice tribal Martha Jewel.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it