Spettacolo e Cultura

Coccodrilli, ballu tundu e cibo sano. A Cagliari 2 giornate tra passato e presente

Un fiume di eventi dal 24 al 30 settembre prossimi, il clou con la Notte europea dei ricrcatori. Mix tra appeal e ricerca, cinquanta progetti tra fossili, esistenza degli dei, arte, filosofia e matematica.



CAGLIARI - Coccodrilli nel capoluogo sardo, ballu tundu e salute, donne iraniane e donne sarde, cibo  e matematica: ricerca, riflessioni e idee. L’Università del capoluogo in campo per la Settimana europea della scienza con cinquanta progetti. L’evento rientra nell’ambito della Settimana della scienza. Atenei e centri di ricerca presentano le proprie attività ai cittadini e alle imprese. Un percorso teso ad avviare nuove collaborazioni e contribuire alla crescita del tessuto produttivo isolano e no. Cinquanta gol dell’Università di Cagliari. Dal 24 al 30 settembre prossimi si tiene la settimana della scienza. L’evento coinvolge oltre 300 città europee e culmina venerdì 30 con la notte europea dei ricercatori. In Italia il progetto coordinato da Frascati Scienza si snoda in 29 città con 350 appuntamenti tra spettacoli, workshop e laboratori. Il team dell’Università di Cagliari, coordinato dal prorettore Micaela Morelli, prevede due date clou: giovedì 29 in Cittadella universitaria di Monserrato e venerdì 30 in rettorato. 

SCIENZA, APPEAL E RICERCA - Tra gli eventi promossi dai ricercatori cagliaritani tesi a cogliere le attenzioni del pubblico e delle nuove generazioni si segnalano “Coccodrilli, squali e tartarughe: fossili nell’area urbana di Cagliari”, “L’esistenza degli dei”, “Il Ballu tundu fa bene al cuore”, “Infinito, arte filosofia e matematica”, “Identità a confronto: il linguaggio delle donne sarde e iraniane” e “Sai cosa mangi? Cibo e scienza si incontrano”. Ampia attenzione anche a tematiche di biologia, astrofisica, comunicazione, innovazione tecnologica e attualità. Previste anche tavole rotonde, Caffè Scienza e Gazebo tematici.  Fondazione di Sardegna e comune di Cagliari. L’Università di Cagliari per la Notte dei ricercatori ha il patrocinio e il supporto di Fondazione di Sardegna e Comune di Cagliari. Il progetto, promosso dalla Commissione Europea, è realizzato con Regione Lazio, Comune di Frascati, Asi, Cnr, Enea, Esa-Esrin, Inaf, Infn, Ingv, Iss, Cineca, Garr, Ispra, Crea, Sardegna Ricerche, Sapienza Università Roma, Università Roma “Tor Vergata” e Università Roma Tre, Università Lumsa Roma e Palermo, Università Cassino e Lazio Meridionale, Università Parma, Università Politecnica Marche, Università Sassari, Università Modena e Reggio Emilia. La Settimana fa capo in Italia a Frascati Scienza. 

IL PIÙ IMPORTANTE APPUNTAMENTO EUROPEO DI COMUNICAZIONE SCIENTIFICA - Tra le infrastrutture di ricerca oltre a Cagliari e Monserrato sono coinvolte Ancona, Roma, Frascati, Firenze, Sesto Fiorentino, Milano, Trieste, Genova, Modena, Ferrara, Napoli, Caserta, Palermo, Bari, Catania, Lecce, Parma, Pavia, Reggio Emilia, Sassari, Carbonia, Cassino, Gorga, Grottaferrata, Monte Porzio Catone, Colleferro, Rocca di Papa e Santa Maria di Galeria. Il tutto con una forte attenzione per le scuole di ogni ordine e grado.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it