Spettacolo e Cultura

Grazia Deledda "rivive" a Sassari. 3 giorni di eventi dedicati al Nobel sardo

Celebrazioni nel capoluogo turritano dal 24 al 26 novembre prossimi, protagonisti anche i bambini. L'occasione sono il novantennale dall'attribuzione del premio mondiale per la letteratura.



SASSARI - Tocca il capoluogo turritano dal 24 al 26 novembre prossimi la terza tappa dell'iniziativa itinerante che Legacoop promuove per celebrare il premio Nobel Grazia Deledda. L'iniziativa, nasce dalla scelta di Legacoop di promuovere e investire sulla cultura fondendo la ricorrenza dei 130 anni dell'organizzazione con le celebrazioni deleddiane relative al novantesimo dall'attribuzione del premio Nobel e agli 80 anni dalla scomparsa della grande scrittrice. Il programma complessivo è coordinato dalla Cooperativa per i Servizi Bibliotecari di Nuoro; esso trova attuazione attraverso due iniziative parallele e concomitanti, rivolte oltre che al pubblico adulto a quello degli alunni della scuola primaria. I sassaresi dunque possono visitare una grande mostra bibliografica intitolata "Parole. Un percorso tra le opere di Grazia Deledda e in parallelo un'attività itinerante chiamata "COLORI" basata sulla raccolta "Il dono di Natale" pubblicata da Treves nel 1930 e illustrata da Giulio Rosso; lo scopo principale di coinvolgere nelle celebrazioni deleddiane una fascia di utenti, quella dei bambini della scuola primaria, normalmente trascurata in queste occasioni.

La mostra documentaria è allestita presso la Fondazione di Sardegna e contiene olte 100 documenti che danno una rappresentazione della donna Grazia Deledda, delle sue opere e dei rapporti con studiosi, intellettuali e artisti del tempo. A tale scopo sono state reperite sul mercato antiquario gran parte delle edizioni del primo '900, documenti sulla sua attività e riviste a cui aveva collaborato e in cui comparvero in forma di romanzi d'appendice le sue opere più famose. La mostra sarà inaugurata giovedì 24 novembre alle 18.00. Presenti Giovanni Condorelli, Presidente Legacoop di Sassari e Raffaella Sau Assessora alla cultura del Comune di Sassari. I contenuti della mostra saranno illustrati al pubblico dalla saggista nuorese Angela Guiso. Il programma dedicato ai bambini è stato offerto a tutte le scuole elementari cittadine e si svolgerà nelle stesse giornate, impiegando un Bibliobus. I bibliobus, come si sa, sono delle biblioteche mobili appositamente attrezzate che si spostano nelle città e nelle aree rurali andando incontro agli utenti. Nella pratica, dentro e intorno al bibliobus, oltre all'allestimento della mostra dei disegni di Giulio Rosso, si svolgono dei laboratori durante i quali i bambini sono attirati oltre che dai colori delle illustrazioni, da letture e giochi ispirati al premio Nobel sardo.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it