Spettacolo e Cultura

Cagliari, tesoretto da 300mila euro per la cultura

Il Comune di Cagliari aumenta le risorse a favore delle associazioni culturali con uno stanziamento di 300mila euro. I nuovi fondi ricavati dall'analisi del bilancio.



I dettagli dell'operazione, sono stati illustrati questa mattina in una conferenza stampa convocata alla Mem – Mediateca del Mediterraneo, alla quale hanno preso parte l'Assessore alla Cultura del Comune di Cagliari, Paolo Frau, il presidente della Commissione Cultura del capoluogo, Alessio Alias e il Dirigente del Servizio Cultura, Alessandro Cossa.

Come ha spiegato quest'ultimo, riferendosi agli aspetti tecnici, è bastato andare a recuperare anche quelle piccole risorse che erano state messe da parte, un pò di quà e un pò di là, per riuscire a creare un fondo consistente di oltre 300.000 euro, fondamentale per far passare il primo stanziamento da 520.000 a quasi 850.000 euro.

“Questa non può che essere una buona notizia – ha esordito l'Assessore Frau – perché siamo riusciti ad arrivare ad una cospicua integrazione delle risorse che vanno a finanziare le attività culturali e di spettacolo del mondo cagliaritano. Questo non può che farci piacere perché abbiamo avuto delle punte di vera eccellenza nella produzione di quest'anno>.

L'Amministrazione ha voluto, così, arrivare ad un risultato concreto per contribuire alle attività culturali che si sono svolte in città. E ora il prossimo obiettivo è quello di anticipare i bandi per il 2017 in modo da dare risposte certe e in tempi utili per la programmazione della prossima stagione.

“Questo risultato – ha aggiunto Alessio Alias – è il frutto della grande sintonia che c'è tra l'Assessore e la nostra Commissione. Da subito abbiamo lavorato per arrivare ad uno sforzo maggiore nell'ambito della Cultura. Ma non ci fermiamo perché in questo modo avremo anche delle ricadute importanti sul turismo e il prossimo obiettivo sarà quello di istituire la Consulta degli Operatori dello Spettacolo, per sviluppare un rapporto bilaterale, speriamo proficuo, che porti ad una offerta culturale sempre migliore”.

A chiudere l'incontro con la stampa è stato Alessandro Cossa che ha messo in evidenza la scelta dell'Amministrazione di voler dirottare i fondi sulla Cultura. “Non era certo una cosa automatica perché quei fondi sarebbero potuti finire in altri ambiti altrettanto importanti, ma per noi è stata una scelta importante che ci permetterà di procedere con una migliore perequazione delle rirorse in base alle graduatorie degli operatori già ritenuti idonei al contributo”.

Ultima novità dell'operazione contabile è stata la possibilità, per i progetti di minore entità che, pur avendo avuto il parere favorevole non avevano ricevuto il finanziamento perché risultati sotto la soglia dei 2.000 euro, soglia minima richiesta dal Regolamento, di rivecere il contributo. Le nuove somme a disposizione, infatti, daranno la possibilità all'Assessorato di accontentare tutti i richiedenti giudicati idonei.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it