Spettacolo e Cultura

Università, da Cagliari a New York per studiare l'influenza della religione sui politici Usa

Ricercatore dell'Università di Cagliari vince una borsa di ricerca alla New York University: Gianluca Scroccu nella "grande mela" per studiare la politica dei presidenti degli Stati Uniti.



CAGLIARI - Gianluca Scroccu, dottore e assegnista di ricerca dell'Università di Cagliari, ha vinto una borsa di ricerca (tecnicamente fellowship) al prestigioso Remarque Institute della New York University per l'autunno del 2017: dal 4 settembre al 15 dicembre sarà quindi nella "Grande Mela" con un progetto sull'influenza della religione civile nell'azione politica dei presidenti degli Stati Uniti tra XX e XXI secolo dal titolo "God and the White House: Civil Religion and Political Religion of the American Presidents from Wilson to Obama".

La borsa di ricerca ottenuta da Scroccu, rende noto l'Ateneo cagliaritano, è un riconoscimento molto ambito dagli studiosi del settore, cui ogni anno concorrono studiosi da tutta Europa. Tra i vincitori di una borsa di ricerca all'Istituto Remarque negli anni passati figurano, tra gli altri, storici del calibro di Zeev Sternhell, Gilles Pécout, Sergio Luzzatto, Pierre Rosanvallon, Giulio Sapelli, Donald Sassoon e l'attuale conduttrice del programma di Rai Tre "Il tempo e la storia" Michela Ponzani.

Durante la sua permanenza come visiting fellow Gianluca Scroccu avrà completo accesso alla struttura bibliotecaria della New York University e compirà ricerche negli archivi di New York e Washington finalizzate alla sua ricerca sui presidenti americani, portando avanti anche i suoi studi sulla storia dell'Università in chiave comparata che lo vedono attualmente impegnato nella stesura di una storia dell'Ateneo di Cagliari in età contemporanea. Parteciperà ai seminari di storia contemporanea organizzati dalla prestigiosa istituzione in collaborazione con gli altri istituti di ricerca storica della New York University come il Department of History, il Center for European and Mediterranean Studies (CEMS), il Consortium for Intellectual and Cultural History.

L'Istituto Remarque è stato fondato alla New York University nel 1995, grazie ad una importante donazione della vedova dello scrittore Erich M. Remarque, per promuovere lo studio dei rapporti fra Europa e America e il confronto fra gli studiosi dei due continenti. E' stato diretto sino alla scomparsa nel 2010 da Tony Judt, uno degli storici ed intellettuali più influenti degli ultimi tre decenni, autore del fondamentale "Postwar. A History of Europe since 1945", recentemente ristampato in italiano; l'attuale direttore esecutivo è lo storico dell'età moderna Larry Wolff.

Classe 1977, Gianluca Scroccu è dottore di ricerca in Studi Storici per l'età moderna e contemporanea. Più volte borsista di ricerca nell'Ateneo di Cagliari, dal luglio 2016 è titolare di un assegno di ricerca biennale al Dipartimento di Storia, beni culturali e territorio del nostro ateneo dal titolo "Studio e scrittura di una storia dell'Università di Cagliari nel periodo moderno e contemporaneo". Nel 2010 ha ricevuto la menzione della giuria al premio nazionale "Giacomo Matteotti", indetto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, nella sezione saggistica per il volume "La passione di un socialista: Sandro Pertini dalla Liberazione agli anni del centro-sinistra". Nel dicembre 2016 ha ricevuto alla Camera dei Deputati il premio Fiuggi Storia nella sezione biografie per il volume "La sinistra credibile. Antonio Giolitti fra socialismo, riformismo ed europeismo". Ha conseguito l'abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di professore associato in Storia contemporanea.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it