Spettacolo e Cultura

Caffè letterari, incontri con studenti e biblioteche all'avanguardia. Oristano vince premio "Città che legge"

L'edizione 2017 del riconoscimento a firma dell'Anci premia la città di Eleonora. Nella sola biblioteca comunale, negli ultimi dodici mesi, oltre 20mila prestiti. Fioccano gli eventi ad hoc.



ORISTANO - Oristano ha ricevuto la certificazione di qualità di “Città che legge” 2017. Il riconoscimento è stato assegnato dal Centro per il libro e la lettura, in accordo con l’Anci, che ha premiato 365 comuni italiani impegnati a svolgere con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio. “Dalla lettura dipendono lo sviluppo intellettuale, sociale ed economico delle comunità: è con questa consapevolezza che il Centro per il libro e la lettura – Associazione Nazionale Comuni Italiani attraverso la qualifica di "Città che legge" ha deciso di promuovere e valorizzare quelle amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura – si legge nel sito internet del Centro per il libro e la lettura -. L’intento è di riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

Una “Città che legge” – spiegano gli organizzatori - garantisce agli abitanti l’accesso ai libri e alla lettura attraverso biblioteche e librerie, ospita festival, rassegne o fiere che mobilitano i lettori e incuriosiscono i non lettori, partecipa a iniziative di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni e aderisce a uno o più dei progetti nazionali del Centro per il libro e la lettura (Libriamoci, Maggio dei libri, In Vitro). Oristano possiede ampiamente questi requisiti: la Biblioteca comunale è un punto di riferimento per la lettura, lo studio, la formazione permanente e partecipa a diversi progetti nazionali Nati per leggere/Nati per la musica, Il Maggio dei libri, il festival letterario “Leggiamo ancora insieme”, iniziative di promozione del libri e della lettura organizzate dal Centro Servizi Culturali e dalle Associazioni. In città sono aperte 4 librerie.

La biblioteca comunale, che opera anche attraverso le sedi decentrate nelle frazioni di Donigala, Nuraxinieddu, Silì e Torre Grande, nel solo 2016 ha registrato 35mila presenza, conta 76mila fra volumi e documenti audiovisivi, ha effettuato 20mila prestiti e 1500 prestiti interbibliotecari. Collabora con le scuole materne/elementari per la promozione della lettura, organizza e ospita visite guidate e letture ad alta voce, ha realizzato 73 incontri coinvolgendo 1500 studenti. Tra le attività anche il caffè letterario settimanale con l'Unione italiana ciechi, la partecipazione ai progetti nazionali "Nati per leggere" e "Nati per la musica", la realizzazione di incontri di lettura ad alta voce in collaborazione con il centro antiviolenza e con la libreria Librid. Quest'anno la biblioteca partecipa al "Maggio dei libri" con iniziative di lettura ad alta voce per tutte le età previste per il 26 maggio prossimo.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it