Spettacolo e Cultura

Cagliari, dall'UniversitÓ ecco 17 filmmaker

Filmmaker, cinema e audiovisivi: diciassette allievi conseguono il master di alta formazione. Il percorso promosso dagli atenei di Cagliari e Sassari, finanziato dalla Regione e diretto da Antioco Floris, si Ŕ chiuso con la consegna delle pergamene e la proiezione dei cortometraggi. Gli auspici del rettore Maria Del Zompo e dei registi Salvatore Mereu ed Enrico Pau.



CAGLIARI - Mercoledì 10 maggio, l’aula magna del rettorato ha ospitato la cerimonia di consegna delle pergamene agli allievi del master inter-ateneo per Filmmaker che si è svolto a Cagliari fra l’estate del 2016 e marzo 2017. Alla consegna delle pergamene hanno preso parte il rettore Maria Del Zompo, il direttore del master, Antioco Floris, la coordinatrice, Lucia Cardone (Università di Sassari) e i registi Salvatore Mereu ed Enrico Pau. Entrambi all’interno del Master hanno svolto attività didattica e realizzato due cortometraggi prodotti per l’occasione (rispettivamente “Futuro prossimo” e Favola urbana N. 2”) e finalizzati a inserire gli allievi in un reale contesto di produzione cinematografica.

Il master. Promosso dalle università di Cagliari e Sassari e finanziato dalla Regione Sardegna con i fondi della Legge cinema, al master hanno partecipato diciassette allievi provenienti dalle varie aree della Sardegna. Nel corpo docente un nutrito numero di accademici e professionisti del settore. Sviluppato nell’arco di otto mesi con circa 500 ore di lezione in aula più stage, tirocini e produzioni di cortometraggi.

L’accademia. “Senza la cultura gli artisti non possono interagire con la vita reale. L’Università vi offre - rimarca il rettore, Maria Del Zompo - percorsi culturali per permettervi di migliorare. La genialità è indispensabile ma per crescere serve il confronto e una formazione articolata come quella del master”. Antioco Floris (docente Dipartimento storia, beni culturali e territorio dell’ateneo di Cagliari) spiega: “Filmmaker è uno dei rari percorsi organici dedicato nella nostra isola all’alta formazione delle professioni dell’audiovisivo. Il master assume importanza per lo sviluppo del settore e per la creazione di una rete che accomuna istituzioni, professionisti e colleghi”. E ancora. “Mai come in questo periodo la Sardegna è così attiva sulle produzioni. Lo scenario ci permette di formare gli studenti in un contesto fertile”.

I registi. “È nata nel Master una comunità che si stringe attorno al progetto. Abbiamo vissuto un’esperienza molto stimolante e arricchente” le parole di Enrico Pau, nelle sale con il film “L’accabadora”. Salvatore Mereu, regista, tra gli altri, di “Bellas Mariposas”, avverte gli allievi: “Non disperdete l’entusiasmo che avete profuso in questi mesi, questo mestiere richiede tanto. L’esperienza cinema-università è stata meravigliosa, mi auguro continui”.

I filmmaker. Viviana Mura e Valeria Nulchis firmano “Hbk 10”, documentario sull’orto botanico, Andrea Marongiu “After you've met them” documentario sui migranti, Samuele Deiana lo spot musiscale “Danza tribal fusion”, Lucrezia Degortes il video musicale “Ruggine”, Maria Chiara Fadda il documentario “Pachamama”, Daniele S. Arca “L’eremo” (fiction seriale), Matteo Renzi, Michele Carta e Nicola Murenu sono gli autori dei cortometraggi di fiction “La finestra”, “Allegro moderato” e “Oltre”. Ai vari lavori finali hanno preso parte, con ruoli specifici, anche gli altri allievi del master: Viola D. Cannas, Davide Dal Padullo, Andrea Deidda, Gabriele Ghiani, Daniela Pazzola, Andrea Serra e Valentina Vacca.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it