Spettacolo e Cultura

Allo Skepto l'Iran di casa. Al festival cagliaritano trionfa "A moment" di Naghi Nemati

L'ottava edizione della rassegna dedicata ai corti di tutto il mondo vede la vittoria, a distanza di un anno, di un altro regista iraniano. Premi anche per registi in erba made in Sardegna.



CAGLIARI - "A moment" vince l'ottava edizione del Festival. Menzione speciale Skepto per "A casa mia" di Mario Piredda. Lunghi attimi in attesa dell'esecuzione, un gruppo di condannati avvolti nella nebbia e un epilogo inatteso. L'atmosfera surreale del cortometraggio iraniano "A moment" dell'iraniano Naghi Nemati ha conquistato i giurati dell'ottava edizione dello Skepto International Film Festival e si è aggiudicato il premio Best Short. Il miglior cortometraggio animato della manifestazione è invece Journal animé corto francese del regista Donato Sansone. Il premio speciale Human/Nature è andato a "Eat my dream" di Jessica Dürwald (Germania), un racconto per immagini su una fabbrica ittica norvegese. Per la sezione DocuShort, il premio speciale Alberto Signetto è andato a "Palabras de caramelo" di Juan Antonio Moreno Amador (Spagna). Menzione Speciale dell'Associazione Skepto per "A casa mia" del regista sardo Mario Piredda.

Il premio per la sezione Skeptyricon, decretato dalla giuria composta da Matt Willis-Jones e Nicola Piovesan, è andato a "Decorado" di Alberto Vázquez (Spagna). Menzione speciale per "Peripheria" di David Coquard-Dassault (Francia), "For your own safety" di Florian Heinzen-Ziob (Germania) e "Samedi cinema" di Mamadou Dia (Senegal-America).

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it