Spettacolo e Cultura

Cagliari per un mese capitale del paesaggio

Cagliari per un mese si trasforma nella capitale dell'architettura e del paesaggio. A luglio al via la manifestazione 'CagliariPaesaggio".



CAGLIARI - Più che un festival dell'architettura CagliariPaesaggio si preannuncia come un'importante manifestazione culturale che abbraccerà i campi della fotografia, del cinema, del teatro, della musica in relazione al tema chiave ovvero quello del paesaggio. "Siamo annoverati tra le città italiane che stanno creando nuove tendenze - ha affermato in conferenza stampa l'assessore alla Cultura, Paolo Frau - Questa iniziativa va in questo senso e andrà avanti nel tempo".

L'niziativa, nata su proposta del Comune con la collaborazione del dipartimento di Ingegneria dell'Università e della Fondazione di Sardegna, si articolerà in vari momenti. L'obiettivo è quello di arricchire e innovare le pratiche di intervento sul paesaggio, una non più rinviabile, per non incorrere negli errori del passato e per poter proiettare un sguardo moderno e sostenibile sulla città. "Cagliari  - ha detto il sindaco Massimo Zedda - si colloca in una situazione, per quanto riguarda il paesaggio, difficile da stravolgere nonostante in passato qualcuno ci abbia provato. Il paesaggio presenta beni ambientali che non si trovano in altre città. Dal 2011 per tutelarli noi abbiamo bloccato una serie di lottizzazioni e raddoppiato la presenza del verde con un investimento anche economico che è passato da 1,3 a 4 milioni di euro".

Da qui il desiderio di avviare una profonda riflessione che, partendo da questa premessa, si possa interrogare sulla possibilità, facendosi guidare dall'etica e dalla responsabilità, di costruire nuovo paesaggio. [continua dopo la foto]

PAESAGGISTI A CONFRONTO. Ed ecco che la città diventa palcoscenico ideale per il meeting che si terrà dal 27 al 30 luglio dove si confronteranno alcuni tra i più noti teorici e paesaggisti italiani e stranieri: João Nunes, Michael Jakob, Barbara Aronson, Els Verbakel, Günther Vogt, Henri Bava, Christophe Girot, Franco Farinelli, Peter Latz, Pedro Campos Costa, João Gomes da Silva, Atelier F/C Arquitectura Paisagista, Baldios Arquitectos Paisagista, Studio Raumlabor e tanti altri ancora.
Lezioni magistrali nel corso della manifestazione saranno tenute da Michael Jakob, da Henry Bava - botanico e architetto del paesaggio della scuola nazionale di architettura del paesaggio di Versailles - e da Peter Latz, pluripremiato paesaggista, professore di Architettura del Paesaggio all’Università Tecnica di Monaco di Baviera, già docente presso l’Università della Pennsylvania a Philadelphia e alla Harvard Graduate School of Design.

CINEMA E FOTOGRAFIA. Nelle due giornate precedenti il meeting (il 26 e il 27) il tema del paesaggio sarà affrontato in due incontri che metteranno a confronto da una parte fotografia e paesaggio con Salvatore Ligios, Giovanni Chiaramonte e Paola De Pietri; dall'altra cinema e paesaggio con Gianfranco Cabiddu, Enrico Pau, Giovanni Columbu e Salvatore Mereu, coordinati da Nevina Satta. CagliariPaesaggio sarà arricchito lungo tutto il mese da eventi, mostre, allestimenti, performance che vedranno gli esponenti del mondo culturale e dello spettacolo misurarsi con scenari naturali e urbani della città, confermando riconosciute valenze paesaggistiche o indicando nuove potenzialità di ambiti oggi trascurati. Secondo l'assessora al Turismo Marzia Cilloccu "manifestazioni di questo tipo nel tempo avranno riflessi anche sul turismo che si sta spostando sempre di più in un'ottica ambientale e sostenibile".

Centro della manifestazione è il Teatro Civico di Castello dove si terranno gli incontri, ma le diverse articolazioni del programma di CagliariPaesaggio si svilupperanno sull'asse che connette anche l'Antico Palazzo di Città, il Dipartimento di Architettura dell'Università, il Bastione Santa Croce, il Bastione di   Saint Remy e il Giardino sotto le Mura.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it