Spettacolo e Cultura

A San Sperate c'è Cuncambias: festival di cultura popolare con scrittori, attori e musica

Ai nastri di partenza a San Sperate la quattordicesima edizione di Cuncambias – Festival di Cultura Popolare in programma dal 26 al 30 luglio.



SAN SPERATE - Prende il via oggi mercoledì 26 luglio con Stefano Benni, scrittore italiano tra i più amati e conosciuti, la quattordicesima edizione di Cuncambias, il festival di cultura popolare organizzato e diretto da Antas Teatro in programma a San Sperate dal 26 al 30 luglio e dedicata quest'anno al tema 'Tempus'.

Giovedì 27 luglio la seconda giornata si aprirà al mattino, ore 10, con il poeta e scrittore Bruno Tognolini, delicato inventore di rime e storie per ragazzi, considerato l'erede di Gianni Rodari, geniale autore sardo trapiantato a Bologna che allo Spazio Antas terrà un incontro dal titolo "Il giardino dei musi eterni". Molti gli appuntamenti in programma dal pomeriggio alla sera, tra cui, in piazza San Giovanni, l'atteso "Il tempo delle mele – Revival", con alcuni degli storici protagonisti del teatro e della cultura in Sardegna: Tino Petilli, Mario Fughesu, Ida Pillittu, Emma Medas, Giampaolo Loddo e Nino Nonnis. L'incontro sarà condotto da Giulio Landis e Germano Mascia, interventi musicali di Stefano Minnei.
A chiudere la serata sarà il reading/concerto "Schumann Lullabies", allo Spazio Antas, spettacolo con le letture di Giacomo Casti e le musiche di Weiyin Chen, straordinaria artista taiwanese-americana del pianoforte classico contemporaneo per la prima volta in Sardegna. Lo spettacolo è un viaggio musicale e narrativo attraverso musica, passione, talento, amore, spiritismo e follia dei tre più grandi musicisti dell'Ottocento in Europa: il compositore Robert Schumann, sua moglie Clara Wieck Schumann, straordinaria pianista e concertista, e il giovane Joahnnes Brahms, da molti ritenuto l'unico vero erede di Beethoven. L'intero ricavato della serata (l'ingresso costa 5 euro) verrà devoluto a Emergency.

Nel venerdì di Cuncambias, 28 luglio, appuntamento con l'ironico e divertente spettacolo della strana, amatissima coppia Francesco Abate-Jacopo Cullin. Uno scrittore e un attore insieme sul palco di piazza San Giovanni, a partire dalle 22, per raccontare Bellepòc & S'Arrevesciu. La verità sul viaggio di Lawrence. Mentre il concerto di chiusura sarà il viaggio sonoro di Arrogalla e Mauro Palmas, dalle 23,15 allo Spazio Antas.

Il 29 luglio sarà un sabato di festa e musica, con il concerto dei Ratapignata alle 22, sul palco insieme a Giacomo Casti e Emilia Agnesa, in piazza San Giovanni. A seguire, allo spazio Antas, il dj set di Maurizio Pretta: Des Model: Gli anni Ottanta secondo Palitrottu.

Tra letteratura e buona musica la giornata conclusiva del festival, domenica 30 luglio. Alle 20 in piazza San Giovanni la premiazione del XIV Concorso Letterario Anselmo Spiga, condotta da Fabrizio Carta, Maurizio Pilloni e Mauro Ibba. Cala poi il sipario sull'edizione numero quattordici di Cuncambias, alle 22, con il concerto dei SafirNòu (Antonio Firinu, Yaacob Gonzales, Andrea Cogoni, Gianluca Pischedda, Matteo Marongiu, Marco Caredda e Sergio Gonzales Cuervo).

Tutte le sere, alle 21,45 in piazza San Giovanni, il racconto del festival affidato a quattro narratori d'eccezione: Francesco Scanu, Alessio Deiana, Andrea Serra e Andrea Melis che tutti assieme, e ognuno a suo modo, ci racconteranno la loro percezione del Tempo attraverso i loro luoghi del cuore.

MOSTRE. L'impoverimento della dimensione umana e la paura della diversità sono i temi che hanno ispirato 'Tempi mostruosi', esposizione di Is Femmineddas e Giampaolo Mameli visitabile dal 26 al 30 luglio nella Casa delle due mani, a San Sperate. Is Femmineddas presentano una serie di opere uniche che assumono le sembianze di mostri timidi e creature improbabili e discrete che animano un mondo fantasioso e colorato, da guardare da un punto di vista disincantato. Alcune frasi ricorrenti nella cronaca più recente prendono forma invece nelle ceramiche e nei dipinti di Giampaolo Mameli, diventando frammenti visivi di una normalità interrotta, affacciati su vite precarie e sospese. L'inaugurazione della mostra, il 26 luglio alle 21, sarà accompagnata da una lettura a cura di Bachisio Bachis.

LABORATORI. Si intitola 'Isole remote' il laboratorio di arti visive, cartografia e movimento creativo proposto per Cuncambias ai bambini tra 3 e 5 anni da Alessandro Carboni e Chiara Castaldini per venerdì 28 luglio. Il laboratorio prende spunto dall'omonimo testo di Judith Shalansky: come ogni atlante è frutto di esplorazioni, questo progetto cerca di scoprire e collezionare dettagli geografici, ricchezze e storie per raccontare le storie delle isole. Sabato 29 luglio allo Spazio Antas l'animazione alla lettura con Ciro Francioso, per bambini tra 7 e 10 anni.

Tutti gli appuntamenti sono liberi e gratuiti.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it