Spettacolo e Cultura

Slow food, al Parco della Musica fa tappa "Orti, Arti e Giardini"

Sabato 14 e domenica 15 ottobre dalle 9 al tramonto al Parco della Musica di Cagliari, appuntamento con produttori alimentari, artigiani, vivaisti, forum e i laboratori del gusto di Slow Food.



Prende il via sabato 14 ottobre al Parco della Musica di Cagliari la terza edizione di Orti Arti e Giardini, la mostra mercato dedicata a produttori alimentari, artigiani e vivaisti provenienti da tutta Italia, nata dalla collaborazione tra il Comune di Cagliari e Slow Food Cagliari, con la partecipazione della Fondazione Teatro Lirico di Cagliari e del Coni.

Due giornate con ingresso libero animate, dalle 9 al tramonto, da laboratori del gusto, forum, esposizioni, eventi musicali e sportivi per promuovere i temi del cibo – buono, pulito e giusto –, del verde e del paesaggio cari a Slow Food e condivisi dall'amministrazione comunale di Cagliari, che ha inserito la mostra mercato tra gli eventi indentitari della città.

Come sottolineato dall'assessore alla Cultura e Verde Pubblico del Comune di Cagliari, Paolo Frau, durante la conferenza stampa di presentazione, l'obiettivo è inserire Orti Arti e Giardini tra le manifestazioni vivaiste più importanti d'Italia, complici il grande entusiasmo che la circonda e la ricchezza di un programma che allarga i propri confini abbracciando nuovi ambiti. Fondamentale, come sottolineato da Raimondo Mandis, fiduciario della Condotta Slow Food Cagliari, il ruolo svolto dalla manifestazione nel voler trasmettere la cultura dell'attenzione al paesaggio e al buon cibo della quale Slow Food è portatrice da oltre trent'anni.

Il programma di Orti Arti e Giardini è ricchissimo e imperdibile: oltre cento espositori tra produttori di eccellenze alimentari, artigiani di prodotti naturali provenienti dalla Sardegna e vivaisti provenienti da tutto il territorio nazionale; laboratori riservati ai bambini – e dedicati alla scoperta del cibo, del mondo delle piante e della bibliodiversità – , e agli adulti, che potranno scegliere tra i laboratori di erboristeria, laboratori del gusto sul formaggio, sulla birra e di preparazione del preziosissimo filindeu, vero e proprio gioiello della tradizione isolana.

Ritornano anche i Forum di Orti Arti e Giardini, dedicati al cibo e al verde in tutte le sue forme, dall'agricoltura all'orto, al giardino fino al paesaggio. Saranno oggetto di approfondimento temi legati al cibo – buono pulito e giusto in un'ottica di rispetto della territorialità, della biodiversità e dell'ambiente –, e alla rilevanza che la cura e del verde ha per l'economia, la società e la salute di ognuno di noi. Si apre sabato 14 alle 10.00 con "Il verde: tra evoluzione e conservazione del paesaggio e inclusione sociale", che si avvarrà della partecipazione di Antonio Perazzi – architetto paesaggista di fama nazionale che affronterà un tema di stringente attualità con l'intervento "Il delicato splendore di un giardino senza acqua: frutti, fiori e nuovi progetti" – , Stefano Valente del Dipartimento di Biologia dell'Università di Roma Tor Vergata, e dell'Associazione La voce delle piante, grazie alla quale si è iniziato a parlare in Sardegna di Ortoterapia.

Domenica 15 ottobre sarà la volta del forum "Il cibo e le azioni innovative in agricoltura per un cibo buono e giusto" al quale interverranno Silvio Barbero, vice presidente dell'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, l'imprenditrice Daniela Ducato e Natale Torre, imprenditore vivaista e produttore di frutti esotici.

Ampio spazio sarà dato anche alle esposizioni in mostra – curate dal Comune di Cagliari, dall'Oasi di Monte Arcosu, dall'Ente Foreste Sardegna, Agris, Agenzia Laore, La Voce delle piante –, alla musica, con il concerto di musica da camera ospitato dal Teatro Lirico sabato 14 alle 17.30 – e ai momenti dedicati allo sport promossi dal Coni, tra i quali spicca l'esibizione degli allievi over 65 del progetto Chent'annos in salute (sabato e domenica dalle 11 alle 12).

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it