Spettacolo e Cultura

Delusione per Nuoro. E’ Parma la Capitale della Cultura

Parma sarà Capitale Italiana della Cultura per il 2020. Designata dalla Giuria presieduta da Stefano Baia Curioni, la vincitrice è stata annunciata oggi dal ministro di beni culturali e turismo, Dario Franceschini.

Le finaliste erano Agrigento, Bitonto, Casale Monferrato, Macerata, Merano, Nuoro, Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Treviso.



Un milione di euro che ogni anno il Governo mette in palio per stimolare le amministrazioni a perseguire un modello di sviluppo sostenibile che vede la cultura al centro della crescita sociale, economica e civile del territorio attraverso il coinvolgimento delle realtà pubbliche e private.

Con l’assegnazione del premio a  Matera, nel 2014, privilegiata tra le sei città finaliste, è stato istituito il concorso per la Capitale Italiana della Cultura. Dopo Cagliari, Lecce, Ravenna, Siena e Perugia-Assisi, Capitali Italiane della Cultura ex aequo nel 2015, è stato il turno di Mantova nel 2016 e di Pistoia nel 2017, mentre per il 2018 il titolo è stato attribuito a Palermo.

In ogni sua edizione la capitale italiana della cultura ha dimostrato di dar vita a uno sviluppo armonioso della realtà urbana puntando sul proprio patrimonio storico, artistico e architettonico, sulle esperienze associative, sulla capacità di unire energie pubbliche e private, sul coinvolgimento dell’intera cittadinanza nella preparazione del dossier di candidatura e nella sua realizzazione.

Toni entusiastici espressi dal sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, mentre per il sindaco di Nuoro Andrea Soddu rimane il rammarico di non essere stata designata.

Ma Nuoro ricomincia e non vanifica il lavoro fatto. C’è già nostalgia per quel progetto così tant orgogliosamente portato avanti. Un progetto articolato, profondo e partecipato: l’officina delle diversità, i laboratori di narrazione e i tre filoni in cui si snoda l’azione della comunità: l'andata e il ritorno, sa paradura e su filande; certamente un patrimonio artistico da non perdere. “La corsa che ha portato Nuoro sino all'ultima tappa di questo percorso ci rende comunque orgogliosi ed è un segnale importante non solo per la città ma per l'intera regione". Questo il commento del presidente della Regione Francesco Pigliaru sull'esito finale della competizione. Il nostro impegno - conclude il Presidente della Regione - resterà intatto nel sostenere questo progetto che ha dimostrato il suo valore e che merita il lavoro di tutti per la sua realizzazione".


Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it