Spettacolo e Cultura

"Prendas de Ittiri": al via la 13ma edizione. Una vetrina importante per le eccellenze del nord Sardegna

Il via dell'edizione numero 13, venerdì 27 aprile. Enogastronomia, artigianato, cultura e sport: l'edizione numero 13 di Prendas de Ittiri propone tre giorni ricchi di appuntamenti che partendo dalla tradizione dà anche uno sguardo al futuro.



“Siamo nati come una esposizione di produttori locali, ma col tempo ci siamo trasformati in una vetrina dell'intero paese di Ittiri, poi abbiamo allargato gli orizzonti ai Comuni limitrofi. Il futuro è diventare la vetrina degli artigiani del Nord Sardegna”. Il presidente dell'associazione Prendas de Ittiri presenta così la manifestazione di promozione dell'agroalimentare e dell'artigianato che ha tracciato un nuovo sentiero, andando oltre la sagra o la fiera.


Da venerdì a domenica Ittiri mette in mostra i gioielli del territorio: sia quelli legati alle attività produttive che hanno saputo varcare i confini dell'isola, sia quelli legati alla tradizione e alle bellezze architettoniche.

Il centro della manifestazione rimarranno gli artigiani nelle due piazze cittadine, mentre nelle vie limitrofe ci sarà un'esplosione di mostre, sfilate, balli e canti.
Gli stand saranno dedicati alle aziende che producono carciofi, olio, pane, miele, dolci, torrone, salumi, formaggi, vino, birra, e che si occupano di ristorazione, produzioni artistiche, lavorazione di ferro e trachite, e di macchine a controllo numerico. Lungo le vie di Ittiri sarà possibile visitare esposizioni e laboratori dedicati agli addobbi floreali, alle creazioni sartoriali, alle ceramiche, all'arte orafa e alla realizzazione di maschere e costumi sardi.


Vario anche il ventaglio di proposte per le visite guidate. Nell'ambito di "Caseifici aperti 2018" si potrà visitare sabato mattina il Caseificio Lait, che raccoglie 400 allevatori. Per tutti e tre i giorni sarà poi possibile visitare la Biblioteca provinciale francescana di San Pietro in Silki, ospitata in un edificio settecentesco adiacente al Convento Francescano di Ittiri, che propone circa 60.000 volumi, dal 1.400 al secolo scorso. Presso il Centro per le arti di via XXV luglio la Pro Loco ha allestito i Laboratori del saper fare: la tessitura, il ricamo e il legno.  Al Mulino Faedda l'associazione Radioamatori italiani ha allestito il Museo della Radio "Mario Faedda". Le creazioni "Afrodite" sono in mostra presso la Galleria Design Giafrà, in Corso Vittorio Emanuele 100 c'è l'esposizione dal titolo "Quello che ho in testa". La mostra "Sas pizzinnas de Ittiri" curata dalla Pro Loco è dedicata alle ceramiche artistiche.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it