Sport

Pugno all'arbitro dopo l'espulsione, Daspo per due anni

Due anni di Daspo. Tanto costerÓ a un portiere del campionato sardo di Promozione il pugno dato all'arbitro lo scorso 14 febbraio durante la gara tra Sant'Elena e Atletico Narcao. Lo ha deciso la questura di Cagliari.



CAGLIARI - Il questore di Cagliari, Danilo Gagliardi, ha emesso un provvedimento di Daspo a carico di un giocatore appartenente ad una squadra di calcio dell’hinterland cagliaritano, il Sant'Elena Calcio. Lo scorso 14 febbraio il calciatore a seguito della sua espulsione dal campo per proteste nei confronti di una decisione arbitrale, ha reagito colpendo il direttore di gara con un pugno al volto.

Il provvedimento a suo carico durerà due anni. Non potrà avere accesso agli stadi e a tutti gli impianti sportivi del territorio nazionale dove si disputano incontri di calcio a qualsiasi livello agonistico. La questura stigmatizza l'episodio "poiché destinatario del provvedimento è un calciatore che dovrebbe comunque costituire esempio di correttezza sportiva non solo ma soprattutto nel terreno di gioco".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it