Sport

La Dinamo Sassari crolla a Pesaro. Biancobl¨ sardi confusi e mai in partita

Termina 86-65 all'Adriatic Arena, l'esordio in panchina di Federico Pasquini Ŕ da film horror. I marchigiani padroni della gara dall'inizio alla fine. Per i sardi playoff scudetto ancora a rischio.



PESARO - La Dinamo Sassari paga il brutto primo tempo disputato nel match contro la VL Pesaro: agli uomini di coach Pasquini non bastano Josh Akognon (20 punti) e Kenny Kadji (12 punti). I padroni di casa si impongono con autorità nei primi 20 minuti, complici i problemi di falli dei lunghi biancoblù sardi e la difficoltà dell’attacco sassarese: all’intervallo lungo i marchigiani conducono in scioltezza 49-30.

Nel secondo tempo, nonostante una migliore energia e intensità difensiva, il canovaccio della partita non cambia: i sardi non riescono a invertire l’inerzia e mettere a segno la rimonta. Che non arriva, e l'esordio di Federico Pasquini è, al pari dei suoi giocatori in campo, totalmente insufficiente.


PESARO 86 - DINAMO SASSARI 65

Pesaro – Basile, Sheperd 13, Gazzotti 6, Lacey 15, Christon 12, Daye 17, Solazzi, Candussi 4, Ceron  9, Lydeka 10, Serpilli. All. Riccardo Paolini.

Dinamo Sassari – Petway, Mitchell 6, Logan 3, Formenti 3, Devecchi, Alexander 7, D’Ercole, Marconato, Sacchetti 3, Akognon 20, Stipcevic 11, Kadji 12. All. Federico Pasquini.

Arbitri: i signori Paolo Taurino, Luca Weidmann e Dario Morelli.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it