Sport

Città europea dello sport 2017, Cagliari ci prova

Cagliari candidata a Città Europea dello Sport 2017 si presenta. In città la commissione internazionale che valuterà i requisiti del dossier di candidatura.



CAGLIARI - Una sfida importante, per la promozione dell'attività fisica, per una migliore qualità della vita e della salute e per la sua valenza legata alla socialità, all'integrazione, alla correttezza e al rispetto tra le persone. È questo il significato della candidatura di Cagliari a capitale europea dello sport per il 2017. 

Oggi la delegazione internazionale che valuterà la proposta è arrivata in città. Composta da Hugo Alonso, Nuno Santos, Roberto Pella, Claudio Briganti e Maurizio Romano, la commissione internazionale valuterà Cagliari secondo i parametri previsti dai regolamenti e in linea con gli obiettivi dell'Unione Europea.

La candidatura si basa quindi sulle attività legate allo sport pubblico, libero e per tutti che si stanno sviluppando in tutta la città. Dopo la sperimentazione degli attrezzi da palestra all'interno del parco di Monte Urpinu, sono  diversi gli interventi per la realizzazione di playground e spazi dove poter effettuare allenamenti ed esercizi gratuitamente. "Nei prossimi mesi - fa sapere l'amministrazione comunale - nuovi luoghi per l'attività fisica libera nasceranno in diverse zone della città: alcuni interventi riguardano i bambini, con giochi per l'attività motoria e l'equilibrio, mentre altri, soprattutto quelli nelle aree recintate, saranno postazioni con attrezzi da palestra. A Monte Urpinu, sul lato di via Vidal, è invece previsto il posizionamento di attrezzi specifici per la ginnastica degli anziani.

Al centro il concetto di Cagliari come palestra a cielo aperto: dal clima alla qualità dell'aria, dal mare – il golfo sarà il campo delle regate di vela delle Olimpiadi se Roma ospiterà i Giochi del 2024 – ai colli, è la stessa conformazione della città che ne fa un luogo ideale per lo sport all'aperto per più di 300 giorni l'anno. 

"Presentiamo Cagliari come la nostra palestra a cielo aperto - afferma il sindaco Massimo Zedda - , dove è possibile per tutti svolgere la propria attività fisica: dai lungomare ai colli, dalle zone pedonali agli spazi attrezzati che stanno nascendo nei diversi quartieri, dagli sport in mare e in spiaggia ai centri sportivi comunali che stiamo riqualificando e mettendo in sicurezza".

Alla conferenza stampa di questa mattina in Comune c'era anche l'assessore regionale allo Sport, Claudia Firino: "La Sardegna ha un clima e un paesaggio che ben si prestano ai grandi eventi sportivi, siano essi acquatici o sulla terra ferma. La Regione promuove da sempre l'isola come terra di manifestazioni nazionali e internazionali, ed è orgogliosa della candidatura di Cagliari come Città europea dello sport 2017. Ospitare un evento di questa portata avrebbe notevoli ricadute positive in termini di turismo, di immagine dell'isola nel resto del mondo e di promozione del territorio ad ogni livello: culturale, sportivo e sulle strutture ricettive e turistiche". 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it