Sport

Sei cannonate per la serie A. Cagliari devastante, il Brescia al tappeto

Tripletta di Joao Pedro, gloria anche per Capuano, Giannetti e Sau. Le rondinelle superate in una partita show dei rossobl¨ sardi. Cementato il secondo posto in classifica, la promozione dista 7 punti.



CAGLIARI - La sestina vincente sulla ruota del capoluogo sardo c'è tutta. Operazione-vendetta (sportivamente parlando) compiuta. All'andata, in terra lombarda, i rossoblù sardi ne prendono quattro. Tra le mura amiche del Sant'Elia ne restituiscono due in più, senza troppi complimenti. La classica partita perfetta, quella giocata dai ragazzi di mister Rastelli, con gli avversari non certamente forti (classifica docet). Il Sant'Elia esplode sei volte, in una folle danza di 90 minuti tondi.

Dopo cinque minuti è già vantaggio: Capuano di testa supera il portiere biancoblù Minelli. Poi inizia il Joao Pedro show: gol su rigore al minuto 24, dieci minuti dopo si gonfia ancora la rete grazie ad un colpo di testa da manuale. Nella ripresa il poker viene calato al minuto 46, ancora grazie al centrocampista brasiliano, abile a concretizzare l'assist di Giannetti. C'è tempo per l'espulsione del bresciano Caracciolo, in seguito a un fallo su Fossati. Poi, al 63esimo, è Giannetti a far rotolare la palla in fondo al sacco lombardo, con la complicità di Sau. Ancora, la resa del favore: all'88esimo Giannetti riceve l'imbeccata vincente da Sau. Il Cagliari continua a confermare la "prenotazione" per la serie A. Che, a sei giornate dalla fine, è davvero poco più che una formalità: bastano infatti sette punti per abbandonare, dopo una sola stagione, il purgatorio della B.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it