Sport

Torna il World rally championship, fari puntati sulla Sardegna

Torna il "Rally Italia Sardegna", l'isola si prepara alla grande kermesse sportiva: l'evento con base ad Alghero sarà una straordinaria vetrina per il made in Sardegna.



ALGHERO - Un omaggio alla Sardegna, un riflettore puntato sulle sue straordinarie risorse naturali, gastronomiche, storiche e culturali, una vetrina su un'isola che punta apertamente a "farsi un nome" nel mercato turistico internazionale. Il Rally Italia Sardegna scalda i motori. La tappa italiana del World rally championship, evento motoristico secondo solo alla Formula 1 a livello planetario, si prepara a vivere un'altra edizione all'insegna delle emozioni, dei colori, dei sapori e dei suoni che solo la Sardegna può offrire. Alghero sarà per il terzo anno consecutivo l'epicentro di un evento straordinario dal punto di vista sportivo, che porterà nella Riviera del corallo i migliori piloti del circuito mondiale e le case automobilistiche più titolate. Ma al di là degli aspetti agonistici, mentre la città si prepara già da questi giorni a trasformarsi in un grande paddock a cielo aperto, tutta l'isola si tiene stretta un'occasione di promozione davvero unica.

Il grande circo motoristico ha iniziato proprio in questi giorni a insediarsi a Lo Quarter, che ospiterà il quartier generale della manifestazione. Due giorni fa il primo atto ufficiale di Rally Italia Sardegna è stato l'incontro tra l'assessore regionale dello Sport, Francesco Morandi, il presidente del comitato promotore, Pierpaolo Seddone, il responsabile organizzativo per conto di Aci Sport, Antonio Turitto, e gli amministratori dei territori che saranno attraversati dalla tappa italiana di Wrc 2016. Una riunione voluta dall'assessore Morandi per «rappresentare la volontà della Regione di costruire intorno al mondiale una vera e propria azione di marketing, con l'obiettivo di coinvolgere l'intero territorio regionale in una programmazione triennale di eventi in grado di promuovere la Sardegna e le sue diverse anime».

Senza neanche iniziare, l'edizione 2016 del mondiale ha già ottenuto un grande risultato. «Rally Italia Sardegna sarà il primo rally italiano a certificazione ambientale», ha annunciato Antonio Turitto. «Un pool di ingegneri di Aci sta lavorando alle procedure di certificazione della nostra attività, dalla differenziata al contenimento dei consumi, per ottenere il primo livello di certificazione ambientale», prosegue il responsabile organizzativo, secondo cui «si tratta di un traguardo non semplice, che ci vede secondi solo alla Svezia e alla Finlandia». E sempre per parlare di promozione e di grandi risultati, «Fia e Sony hanno rinnovato l'accordo per la versione del mondiale per Playstation», annuncia Pierpaolo Seddone. «Considerato che ogni anno si vendono 50milioni di consolle – aggiunge Seddone – per la Sardegna è davvero una straordinaria opportunità per farsi conoscere».

Foto repertorio

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it