Sport

Sport estremi, la nuova sfida di Roberto Zanda il "massiccione" sardo

Una nuova sfida per l'extreme runner sardo Roberto Zanda. Dal 19 luglio al 4 agosto parteciperÓ alla Transpyrenea Ultramarathon da molti definita la gara pi¨ massacrante del mondo.



CAGLIARI - Roberto Zanda, l'extreme runner sardo soprannominato "massiccione", tenta una nuova impresa: dal 19 luglio al 4 agosto sarà impegnato nella Transpyrenea Ultramarathon, una corsa di 866 chilometri dalla Francia alla Spagna in regime di autosufficienza alimentare a cui prenderanno parte 350 atleti provenienti da 32 nazioni. Una prova già definita da molti la gara più massacrante del mondo: per il numero di chilometri da percorrere, per il clima e per il dislivello che raggiungerà quasi i 60 mila metri attraverso i Pirenei Francesi.

La partecipazione di Zanda è stata presentata questa mattina nella Palestra Centro Sportivo Tribune Stadium. "Mi preparo per questa nuova sfida, spero di portarla a termine, ci saranno tantissime difficoltà – ha sottolineato Roberto Zanda nel corso della conferenza stampa – tutti i partecipanti avranno una serie di incognite da superare legate a cosa troveremo lungo il circuito. Un percorso che nessuno conosce visto che si tratta della prima edizione. Più che di una competizione io parlerei di una gara di sopravvivenza. Troveremo sui Pirenei variazioni di clima non indifferenti: dal caldo, alla pioggia, al freddo e dovremo gestire tutte queste situazioni". L'obiettivo principale rimane quello di tagliare il traguardo.

"Noi partiamo dal Mediterraneo e l'obiettivo è toccare l'Atlantico – ha aggiunto Zanda - Arrivarci sarà difficile e quando lo faremo saremo stanchi ma pieni di soddisfazione e di gioia per aver portato a termine questa impresa". "È un orgoglio per tutta la Sardegna, un esempio sportivo". Così Sergio Lai, presidente della Fidal Sardegna (la federazione di atletica leggera).

Nel corso dell'incontro di oggi è stato anche descritto il progetto con la raccolta fondi per la costruzione di pozzi in Etiopia legato all'associazione Charity in the world dell'ultramaratoneta Raffaele Brattoli, (presente alla conferenza) a cui ha aderito anche Roberto Zanda.

Foto di repertorio

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it