Sport

Benedizione con le tradizioni isolane per Gaetano Mura. Via al giro del mondo in solitaria

Folla delle grandi occasioni al porto di Cagliari, l'ocean racer isolano pronto a una traversata di 25mila miglia intorno al globo per battere il record sul giro. 5 mesi senza scali e senza aiuti.



CAGLIARI - La sfida inizia tra il sole e le nuvole che baciano la capitale della Sardegna. Ma il blu che è destinato a vedere Gaetano Mura, nei prossimi cinque mesi, è sconfinato. Meglio, un limite ce l'ha: quello del mondo. La traversata dell'ocean racer sardo - completamente in solitaria - prevede infatti il dover solcare le acque di tutto il globo. Senza nessuno scalo, senza nessun aiuto. Con in testa il ricordo fisso della sua Isola al centro del Mediterraneo e l'obbiettivo di battere il record sul giro. Lo start dal porto vede l'abbraccio di migliaia di persone, fioccano le foto e gli autografi, così come l'augurio collettivo di "buon vento", il tutto impreziosito dalla presenza delle maschere dei mamuthones e degli abiti sardi.

LA SFIDA - Dal mar Mediterraneo attraverso l'oceano Atlantico fino al Capo di Buona Speranza, poi in senso orario attorno all'Antartide, lasciando a sinistra Cape Leeuwin (Australia) e Capo Horn, per ritornare infine nel Mediterraneo. Un percorso di 25mila miglia nautiche (46,3 chilometri). Buona parte si sviluppa in mari ostili, con condizioni meteo estreme, al limite dei ghiacci antartici. Per gestire una navigazione in solitario ed indipendente viene utilizzata la tecnica dei “microsonni”, ossia veglie di 2 ore alternate a sonni di 20 minuti. I soli compagni di viaggio di questa traversata: gli iceberg, le balene, gli abitanti tutti del mare, le raffiche di vento che possono superare i 100 chilometri orari e le onde fino a 10 metri. "È più di un anno che mi sto preparando. Molti mi paragonano ad un’astronauta che deve affrontare la solitudine dello spazio e le sfide di un viaggio ai limiti", così Gaetano Mura all'inizio del lungo e 'folle' progetto. "Anche io dovrò affrontare per mesi la solitudine del mare, imprevisti e difficoltà estreme. Ciascuno ha la sua storia e un sogno. Il mio sogno è quello di portare a termine questa avventura in cui credo e metto tutto me stesso".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it