Sport

Il Napoli sbanca Cagliari. Pokerissimo azzurro, rossobl¨ alle corde e mai in partita

Al Sant'Elia finisce 0-5, novanta minuti a senso unico. Tris di Mertens, poi Hamsik e Zielinsky arrotondano il risultato. I sardi assenti mentalmente e con poche idee, Ŕ tracollo.



CAGLIARI - L'esito scontato della gara, fin dalle premesse, è un conto. Lo spettacolo che offrono i rossoblù al Sant'Elia è, però, tutto un altro. Infinitamente più negativo. Il Napoli passeggia per novanta minuti, fa il suo, gonfia la rete cinque volte e se ne va dalla Sardegna - ringraziando - con il bottino pieno. Impalpabili i rossoblù, fin troppo decisi gli azzurri. E il risultato finale - 0-5 - è addirittura un filo bugiardo, visto che le occasioni per fare ancora più gol, per i ragazzi di mister Sarri, quasi non si contano. E gli undici di mister Rastelli si leccano le ferite.

Mertens apre le danze al minuto 27, al 45esimo raddoppio di Hamsik. Nel secondo tempo altri tre boati campani, con Zielinsky al 51esimo e poi, altre due volte, Mertens, al minuto 69 e al 72esimo. Poi è tutto un Napoli-fraseggio, con il Cagliari che non riesce a imbastire neanche un'azione degna di nota. Sconfitta rotondissima contro una che si conferma, anche inquesto campionato di serie A, tra le migliori squadre. Prossimo impegno per gli isolani, sabato 17 dicembre: fischio d'inizio alle 15:00, gara in casa dell'Empoli.

Ultimo aggiornamento: