Sport

Finale velenoso per la Dinamo Sassari. Vince Capo d'Orlando

Il match viene deciso nell'ultimo quarto, blackout dei biancoblł sardi. Al PalaFantozzi termina 72-65 per i padroni di casa. Trionfa la Sicilia nel derby delle Isole della palla a scacchi.



MESSINA - Dopo un primo tempo sontuoso, i biancoblù sardi perdono il ritmo e cedono all’energia e all’aggressività degli uomini di coach di Carlo, che guidati da Fitipaldo (15 punti) e Diener (13) risalgono un divario di meno 17 e conquistano i due punti della dodicesima giornata di campionato. Capo d'Orlando schiera in campo Fitipaldo, Iannuzzi, Diener, Archie e Stojanovic, coach Pasquini risponde con Bell, Lacey, Sacchetti, Carter e Lydeka. Carter apre le danze con una tripla e il campo si scalda subito con il botta dall’arco di Bell e Diener. Iannuzzi e Archie pronti in attacco, i sardi attenti Sacchetti accende il contropiede per il vantaggio biancoblù portato sul +7 da d’Ercole e Savanovic. È una tripla di Tepic allo scadere a chiudere la prima frazione sul 17-13 Dinamo Sassari. I sardi provano a scappare con Savanovic e Stpcevic, che infila due bombe consecutive per il vantaggio in doppia cifra e per dare il via a un break di 14-0 (15-32).  La difesa sassarese fa soffrire l’attacco siciliano che fatica a trovare il ritmo e la via del canestro. È Stojanovc a rompere il digiuno siciliano, i sardi si distraggono, Diener dall’arco, Delas in schiacciata e Archie dalla lunetta cercano di ricucire, e si va agli spogliatoi con Stipcevic che allo scadere firma il 29-41 Dinamo Sassari. Il secondo tempo si apre con Carter dall’arco e Lacey per il +17. I siciliani mettono a segno un mini parziale firmato da Tepic e Archie portandosi a -11, i siciliani alzano l’intensità in difesa e accendono l’attacco avvicinandosi ancora. Una rubata di Iannuzzi e  la precisione da tre dell’ex DInamo Sassari, Drake Diener, riportano Capo d’Orlando a contatto. Gli errori al tiro della Dinamo Sassari chiudono la terza frazione sul 48-54. Fitiplado alza la voce dalla distanza portandosi a un solo possesso di distanza, Lacey dall’arco smuove il punteggio fermo per oltre due minuti per entrambe le formazioni, gli avversari trascinati ancora da Fitipaldo guadagnano il sorpasso e Archie e Stojanovic ci mettono il sigillo dall’arco per il 64-58 a meno di tre minuti dalla fine. I sardi faticano a tenere il ritmo, qualche errore di troppo al tiro e le distrazioni in difesa, che permettono  a Drake Diener di sganciare la bomba che chiude il match. Gli ultimi sforzi di Lacey e Sacchetti dalla lunetta non riescono a colmare il gap. Finisce 72-65.

Stipcevic e compagni non fanno rientro nell'Isola, ma raggiungono direttamente il Belgio, seconda tappa di questa doppia trasferta prenatalizia tra campionato e coppa. A Charleroi, martedì prossimo sfida al Proximus Spirou nella decima giornata di regular season di Champions League.

CAPO D'ORLANDO  72 – DINAMO SASSARI 65

Dinamo Sassari. Bell 3, Lacey 14, Devecchi, D’Ercole 3, Sacchetti 5, Lydeka 5, Savanovic 12, Carter 11, Stipcevic 8, Olaseni 4, Monaldi , Ebeling. All. Federico Pasquini.

Capo d’Orlando. Carlo Stella, Galipò, Tepic 11, Fitipaldo 15, Iannuzzi 8, Laquintana 1, Perl, Delas 4,  Diener 13, Munafò, Archie 12, Stojanovic 8. All. Gennaro Di Carlo.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it