Sport

Il Cagliari si gioca il senso dell'intera stagione con il Genoa. Prima volta del vice mister Legrottaglie

Rossoblù sardi contro rossoblù liguri: identici colori sociali, identica posizione in classifica. Chi vince può provare a gustare qualcosa di più prelibato della salvezza. Rastelli: "



CAGLIARI - Sfida delicatissima e importantissima, quella in programma domenica 15 gennaio - fischio d'inizio alle ore 12:30 - tra il Cagliari e il Genoa. Entrambe le squadre sono appaiate in classifica: chi conquista il bottino pieno può iniziare a "sognare seriamente" una possibile svolta importante alla stagione. I rossoblù sardi, guidati da mister Rastelli, vedono accanto a lui il nuovo vice, Nicola Legrottaglie: "Sono qua per portare la mia esperienza: un onore supportare il mister che conosco da quindici anni, la squadra e la città. Credo che c'è sempre qualcosa da migliorare, questo è il mio motto", così il neo numero due.

Massimo Rastelli, tanto per cambiare, va dritto al succo del match. Prima, però, una doverosa precisazione: "Dario Rossi rimane un prezioso collaboratore del mio staff, semplicemente abbiamo con noi anche Legrottaglie". Poi: "Siamo pronti a ripartire con la carica giusta. Abbiamo due ottimi portieri, pronti a giocarsi il posto perchè, entrambi, valgono". Un pensiero anche alla curva nord, vuota per i prossimi due turni per via della squalifica, maturata dopo il petardo lanciato in campo durante Cagliari-Sassuolo: "Dispiace giocare senza la nostra curva, fin qui abbiamo fatto tanti punti in casa anche grazie al loro sostegno. Spero in una spinta in più dagli altri settori del Sant'Elia, con tanti tifosi presenti".

Ultimo aggiornamento: