Sport

Sfida (im)possibile alla Juventus. Il Cagliari crede nell'impresa: "Punti preziosi, 90 minuti di grinta"

La sfida con la capolista è più che proibitiva, ma il mister dei rossoblù sardi suona la carica. "Obbiettivo-salvezza alla nostra portata, è una gara con punti in palio, per noi non cambia nulla".



CAGLIARI - Il tentativo è quello più arduo: cercare di rubare i punti ai più bravi (classfica attuale alla mano). La Juventus veleggia verso l'ennesimo scudetto, il Cagliari verso quota quaranta punti, sicuro approdo di una salvezza da arpionare con mani e, se serve, pure denti. Domenica 12 febbraio, fischio d'inizio alle 20:45, sul campo amico del Sant'Elia va in scena la "gara delle gare". Da un lato la migliore squadra del campionato, dall'altro i ragazzi di mister Rastelli, capaci di alternare emozioni e delusioni quasi con un ritmo tanto folle quanto preciso.

"La ricetta è semplice, dobbiamo giocare da squadra dal primo all'ultimo minuto, solo così possiamo toglierci soddisfazioni", afferma Massimo Rastelli. "La gara d'andata? Non fa testo, abbiamo perso soprattutto sul piano fisico. Ci siamo meritati il rispetto delle avversarie, grazie anche alle prestazioni fatte in casa". E il tecnico è sicuro: "Mi aspetto di fare risultato. Con lo stadio pieno, la spinta dei nostri tifosi è fondamentale".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it