Sport

Basket, Dinamo Sassari attesa a Trento. Pasquini: "Guai alle disattenzioni"

La Dinamo Sassari questa sera attesa dalla sfida di campionato contro Trento. Pasquini: "Serve concentrazione massima".



SASSARI - Vietato sbagliare e guai ai cali di concentrazione. Questo l'approccio del coach della Dinamo Federico Pasquini in vista della sfida di questa sera a Trento contro la Dolomiti Energia Trentino per l'undicesima giornata di ritorno di campionato.

“Andiamo a giocare una partita molto importante, come dice la classifica, contro una squadra che ha fatto qualcosa di incredibile al girone di ritorno, una squadra che in questi giorni è stata colpita da due infortuni molto importanti. Questo - ha detto ieri Pasquini in conferenza stampa - può essere un’arma a doppio taglio, da un lato un vantaggio per noi dall’altro invece è possibile che la componente emotiva su una settimana sola e su una singola partita faccia sì che giocatori che finora hanno avuto meno possibilità di trovare spazio e minutaggio possano tirare fuori il meglio dalle loro qualità individuali. Dipenderà molto da noi, da che approccio avremo alla partita e da come arriveremo a sabato sera: perché è chiaro che loro a livello di energia e di spinta che avranno in questo momento saranno pronti, visto che dovranno giocare anche per Marble e Baldi Rossi”.

Arrivano dalla vittoria su Milano.

“Trento è una squadra che sta bene, ha atletismo e due-tre giocatori che possono scalare di una posizione dentro il campo e questa grande energia, questa capacità di giocare uno contro uno ha fatto sì che ognuno di loro all’interno di questo sistema abbia trovato la possibilità di giocare al meglio, di crescere molto rispetto al girone di andata. L’esempio su tutti è il playmaker, Aaron Craft, che sta giocando una grande pallacanestro rispetto ai tanti up&down dell’andata. Gli innesti di Sutton e Marble hanno dato alla squadra la possibilità di aprire il campo facendo crescere molto anche gli altri giocatori come Gomes e Flaccadori”.

Arrivate a Trento da una settimana intera di allenamenti.

“Giocare tanto come abbiamo fatto noi fino a una settimana fa ti abitua a un ritmo particolare. Ora dobbiamo usare questa nuova condizione come fattore positivo per arrivare con più energia all’unico impegno settimanale, al massimo della concentrazione, evitando l’effetto opposto. Non abbiamo tempo per staccare ci aspettano cinque partite una più tosta dell’altra, una più bella e importante dell’altra e io credo che saremo pronti”.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it