Sport

Sì al turismo, no allo spopolamento. In Marmilla 4 giorni in bici con "MyLand 2017"

9 Comuni della Sardegna centro occidentale protagonisti dell'evento sportivo per "ridare fiato" alla subregione incastonata nel cuore dell'Isola. A contorno, nordic walking e yoga.



CAGLIARI - "MyLand 2017", non stop in mountain bike per promuovere il sistema di turismo ecosostenibile in Marmilla e combattere lo spopolamento. Dal 22 al 25 aprile a Villa Verde la manifestazione organizzata dal Consorzio Due Giare costituito da nove comuni della Sardegna centro occidentale. Quattro giorni di festa all'aria aperta per promuovere il territorio, viverlo in modo attivo tra sport, ambiente, cultura e buon cibo e rilanciare i piccoli comuni della Sardegna centro occidentale uniti nel combattere lo spopolamento. Il buon vivere ecosostenibile sarà il tema conduttore della terza edizione dell'endurance in mountain bike, "MyLand MTB NON STOP" organizzata dal Consorzio Turistico "Due Giare" (Albagiara, Baradili, Curcuris, Gonnosnò, Nureci, Pompu, Senis, Sini e Villa Verde), che dal 22 al 25 aprile, partendo da Villa Verde, in provincia di Oristano, attraverserà il Monte Arci, la Grande Giara, il Monte Grighine, la Giara di Siddi e la bassa Marmilla.

La manifestazione, non agonistica ma comunque sportivamente impegnativa, che vede come direttore tecnico Amos Cardia e la sua Sardinia Biking, si articolerà su tre diverse distanze, 120, 220 e 400 chilometri, su tracciati realizzati da Giorgio Spiga, da percorrere in autonomia attraverso i vari check point, basandosi soltanto sulla traccia GPS e sulle istruzioni del quaderno di viaggio, con il solo limite di tempo indicato nel numero di ore a seconda del percorso. Nelle diverse giornate, a partire da quella inaugurale di sabato 22 aprile, si terranno una serie di eventi legati alla pratica del nordic walking e dello yoga, promossi dall'associazione Sensorizzonte, alla ciclo escursione in Marmilla e alla gymncana in bici per i bambini, organizzate da Andrea Solinas, dell'associazione Andrenalinas, sport e momenti dedicati al buon cibo predisposti dall'associazione Smile.

Nel pomeriggio della prima giornata, inoltre, si svolgerà lo spettacolo "Move the pop", evento di chiusura di un percorso all'interno del processo di costituzione del Distretto Culturale Evoluto della Marmilla, che il consorzio Due Giare sta portando avanti ormai da 10 anni. Concerto di chiusura di un progetto, "2H LAB Sardinia Rap music", primo laboratorio musicale hip hop in Sardegna, coordinato da Alessandro Sanna in arte Quilio, voce storica della band Sa Razza e dal professor Stefano Casti con i ragazzi delle scuole della Marmilla. Per tutta la durata della manifestazione saranno possibili le visite guidate al villaggio Bruncu e s'omu e al museo interattivo MU.NU che rimarrà aperto per tutta la manifestazione.

"MyLand 2017" è parte del più vasto progetto MyLand (acronimo di Marmilla your Land, finanziato dall'assessorato regionale al Turismo), portato avanti dal Consorzio Due Giare e nato per vivere in modo ecosostenibile e attivo la Marmilla attraverso un moderno sistema turistico, unico in Sardegna, che permette di percorrere il territorio a piedi, in bici e in camper. Il tutto anche grazie alla tecnologia, con la creazione di un software in grado di generare un itinerario personalizzato, visualizzabile anche sui dispositivi mobili, che contempla valenza paesaggistica, culturale, concomitanza con eventi, distribuzione dei punti ristoro, locande e B&B, in base alle preferenze del turista.

"Il Consorzio è concentrato sulla promozione turistica di queste zone ad alto spopolamento coinvolgendo, nel modo più ampio possibile, tutti i nove comuni che ne fanno parte - spiega Lino Zedda, sindaco di Baradili e presidente del Consorzio Due Giare – se pensiamo che tra tutti arriviamo al massimo a 3.000 abitanti, passando dagli 82 di Baradili, comune più piccolo della Sardegna, sino a Gonnosnò, il più popoloso dei nove con i suoi 700, il quadro è chiaro. In questa direzione, MyLand rappresenta un'occasione importante per rendere il territorio maggiormente fruibile a tutti coloro che scelgono di andare alla scoperta delle nostre zone.

ne".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it