Sport

Si scaldano i motori. Alghero e Olbia "circuiti naturali" del rally, dal 7 all'11 giugno

55 bolidi pronti a sfrecciare nelle due città sarde, l'evento sportivo è di risonanza internazionale. Spettacolo e visibilità per l'Isola, previsto l'arrivo di tanti turisti.



ALGHERO (SS) - Rally Italia Sardegna, Alghero pronta a continuare la festa. Inizia il conto alla rovescia per lo spettacolo mondiale. "Fa piacere tanto affetto ed essere considerati alla stregua del Giro d’Italia". Il responsabile organizzativo di Rally Italia Sardegna 2017, Antonio Turitto, ringrazia in anticipo tutta la Sardegna in vista della tappa italiana del World Rally Championship, in programma nell’Isola dal 7 all’11 giugno. La base è Alghero, per una notte la carovana fa tappa a Olbia, le gare attraversano buona parte della Sardegna. "Passiamo dalle due alle quattro ruote", spiega Turitto ad Alghero, che per il quarto anno di fila ospita il quartier generale dell’organizzazione, il parco macchine e la sala stampa. L’incontro voluto dal sindaco Mario Bruno ha permesso di ribadire che "la validità dell’evento la testimonia il fatto che i team portano in Sardegna la terza macchina – prosegue Turitto – evidentemente Rally Italia Sardegna è una formula convincente".

Di sicuro è una tappa dagli alti contenuti agonistici e spettacolari. "Ci sono 55 iscritti che si sfidano in una prova particolarmente impegnativa e spettacolare – prosegue Turitto – come testimonia la vittoria di uno scatto della prova all’Argentiera di un contest fotografico dedicato a tutto il mondiale". Spettacolo significa anche visibilità. Oltre alle tantissime persone che arriveranno in Sardegna per seguire le gare, Sportitalia tramite la piattaforma Sky garantisce massima copertura. "Sono previste tre dirette tra sabato a Buddusò e domenica a Sassari – riferisce ancora Antonio Turitto – senza dimenticare che il salto di Monte Lerno è ormai considerato come uno dei momenti più esaltanti del Wrc e l’asprezza di quest’Isola è un marchio di fabbrica per una tappa tra montagna, collina e mare".

Spettacolo, turisti e visibilità: per Mario Bruno "ci prepariamo a ripetere l’esperienza del Giro d’Italia, che con la collaborazione di tutti è diventato un esperimento da replicare»". Cogliere i risvolti favorevoli dell’evento significherà, «offrire un calendario di appuntamenti e di eventi collaterali che consenta alla Sardegna di utilizzare al massimo questa straordinaria passerella», conferma Bruno. Vale per Alghero come per Olbia, dove fervono i preparativi per il giovedì sera, quando piloti, auto e case automobilistiche approderanno in città per trascorrere lì la notte. E se «ad Alghero è già iniziato il conto alla rovescia», aggiunge il sindaco, è altrettanto vero che «è una festa per tutta la Sardegna – conclude –grazie alla collaborazione di tutti sarà un evento straordinario".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it