Sport

Tour de France, è la tappa delle cadute. Uran trionfa al fotofinish, Aru sale al secondo posto

Rigoberto Uran si aggiudica, al millimetro, la nona tappa del Tour de France segnata dai colpi di scena: fuori gara Gerain Thomas e Richie Porte per due terribili cadute. Chris Froome resta in giallo, Aru sale al secondo posto della classifica generale. Crolla Contador, male Quintana.



CAGLIARI - Gli addetti ai lavori l'avevano definita la tappa spartiacque di questo Tour de France 2017. E, per quanto accaduto, i 181 chilometri da Nantua a Chambary hanno fatto selezione: due terribili cadute e la crisi di due tra i corridori favoriti hanno dato uno scossone alla classifica generale. 

Il primo colpo di scena lo abbiamo a 100 chilometri dall'arrivo quando Gerain Thomas, compagno di squadra di Froome e fino ad oggi secondo, a causa di una caduta in discesa è costretto a dire addio al Tour.  Ma la gara si accende a 32 km dall'arrivo quando nel gruppo maglia gialla Chris Froome ha un problema meccanico alla bici. Nello stesso istante Fabio Aru attacca seguito da Quintana e Porte. Nessuno però aiuta il sardo e Froome nell'arco di un chilometro è di nuovo accanto al cavaliere dei quattro mori.  Ma è ancora Aru, sul Mont du Chat, a dare fuoco alla polveri per testare gli avversari. Due piccoli strappi, uno di seguito all'altro. Poi è il turno di Froome, Aru sembra perdere qualche metro ma si riprende. A rimanere indietro, perdendo minuti preziosi, è Nairo Quintana, altro candidato alla vittoria finale. Così come Richie Porte che però ha la peggio: cade in discesa coinvolgendo Daniel Martin e dice addio al giro di Francia. 

Poi il finale. Il gruppo maglia gialla si riporta su Barguil e Bardet, fino a quel momento in testa. Nel rettilineo finale scatta Jacob FuglSang che, decidendo di non aiutare il capitano e compagno di squadra Fabio Aru, va a cercare la vittoria di tappa. Senza successo. Sulla linea d'arrivo ecco Barguil e Uran perfettamente in linea. Barguil crede di aver vinto e alza il pugno al cielo. Ma nel dopo gara il verdetto è opposto: la vittoria, al millimetro, è di Rigoberto Uran.

Il commento. "E' ancora lunga, mancano ancora tante tappe - ha commentato Aru a caldo - quella di oggi è stata una tappaccia, le discese erano veramente impegnative. Io ho preferito non rischiare troppo". In classifica generale la maglia gialla rimane sulle spalle di Froome che guadagna 4 secondi sul primo degli inseguitori che ora però è proprio Fabio Aru (+18).

Le classifiche. 

Generale

1 FROOME CHRISTOPHER TEAM SKY 38H 26' 28''  
2 ARU FABIO ASTANA PRO TEAM 38H 26' 46'' + 00' 18''
3 BARDET ROMAIN AG2R LA MONDIALE 38H 27' 19'' + 00' 51''
4 URAN RIGOBERTO CANNONDALE DRAPAC PROFESSIONAL CYCLING TEAM 38H 27' 23'' + 00' 55''
5 FUGLSANG JAKOB ASTANA PRO TEAM 38H 28' 05'' + 01' 37''

Di tappa

1 URAN RIGOBERTO CANNONDALE DRAPAC PROFESSIONAL CYCLING TEAM 05H 07' 22''
2 BARGUIL WARREN TEAM SUNWEB 05H 07' 22''
3 FROOME CHRISTOPHER TEAM SKY 05H 07' 22''
4 BARDET ROMAIN AG2R LA MONDIALE 05H 07' 22''
5 ARU FABIO ASTANA PRO TEAM 05H 07' 22''
Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it