Sport

Il Cagliari saluta il nord Italia con un pareggio: 2-2 col Brescia. Scontri tra ultras prima del match

Ultima uscita "nordica" per i rossoblų sardi, a Palazzolo sull'Oglio finisce in paritā con le rondinelle lombarde. Violenza fuori dallo stadio, tra Sconvolts e tifosi bresciani. 4 carabinieri feriti.



BRESCIA - Guerriglia fuori dal campo tra Sconvolts e tifosi bresciani. Le due tifoserie vengono a contatto prima del match, quattro carabinieri rimangono feriti. È la parte "folle" dell'amichevole tra rossoblù sardi e rondinelle lombarde. Che, nei novanta minuti, vede quattro gol - due per parte -. 2500 gli spettatori presenti sugli spalti.

Prima della partita il capitano rossoblù Daniele Dessena consegna al capitano del Brescia un centrotavola tondo con l’immagine di gallinelle viola realizzato da Terra Sarda Ceramiche di Siniscola. La prima occasione della gara all’11’ è per il Brescia: pericoloso cross di Semprini dalla destra che attraversa l’area di rigore, nessun attaccante delle Rondinelle è pronto alla deviazione sotto misura. Poco dopo Rafael è tempestivo ad anticipare Caracciolo in uscita su cross di Bisoli. Al 14’ punizione di Cigarini calciata verso l’area, leggermente troppo lunga per gli attaccanti rossoblù. Al 21’ Cagliari vicinissimo al vantaggio: su corner dalla destra, grande stacco di Andreolli che colpisce di testa indirizzando nell’angolino basso, prodezza di Gagno che riesce in qualche modo a salvarsi con l’aiuto del palo. A metà tempo l’arbitro Sacchi ordina un time-out necessario ai giocatori per dissetarsi, dato il gran caldo. Si riprende e subito Farias prova uno slalom, fermato al limite dell’area. Al 36’ Han va via in dribbling e serve Farias, che però non riesce a smarcare Joao Pedro. Poi Pisacane manda in angolo su un insidioso traversone di Semprini. Al 40’ Ndoj impegna Rafael in una bella parata.

Al 1’ della ripresa passa il Cagliari: azione di Farias, imbucata centrale filtrante per Joao Pedro, solo davanti al portiere: Gagno è bravo a ribattergli il tiro in uscita, poi Edoardo Lancini colpisce maldestramente e spedisce il pallone nella sua rete. Al 50’ punizione di Bisoli e testa di Caracciolo, alto sopra la traversa. Al 52’ su colpo di testa di Somma, Joao Pedro è pronto a respingere sulla linea di porta. Al 55’ tiro di Caracciolo e ottima risposta di Rafael, poi perfeziona il disimpegno Pisacane. Intorno al quarto d’ora Rastelli cambia nove undicesimi della squadra titolare. Restano in campo solo Rafael e Padoin. Al 63’ il raddoppio: Giannetti guadagna un calcio d’angolo andando in pressing sul portiere Gagno. Sul tiro dalla bandierina, svetta Ceppitelli, prontissimo Cop a mettere in rete con un piatto destro al volo. Al 66’ non si perfeziona per poco un’interessante combinazione Cossu-Faragò. Al 69’ Cop sfiora la doppietta, il suo tiro sfiora la traversa. Un minuto dopo punizione di Colombatto, traiettoria precisa e buon intervento di Gagno a salvare la sua porta. Al 72’ bello spunto di Giannetti che non inquadra il bersaglio. Al 79’ il Brescia accorcia le distanze: azione di Ferrante sulla sinistra, cross al centro dell’area dove Cortesi interviene di prima intenzione e batte Rafael. Un minuto dopo, incursione in area di Padoin, il cui cross è allontanato da Somma in piena area. All’85’ cambio tra i pali rossoblù: dentro Crosta per Rafael. All’87’ il pareggio bresciano: angolo dalla destra sul quale irrompe Semprini, potente colpo di testa che supera Crosta.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it