Sport

Motociclismo, chance mondiale per il giovane pilota sardo Walter Sulis

Per il giovane pilota di Bonarcado, impegnato nel Campionato Italiano Velocità nella categoria super sport 600, c’è una nuova opportunità di partecipare ad un campionato mondiale.



CAGLIARI - Dopo la sfortunata esperienza dello scorso anno nel mondiale Moto3 Junior, condizionata da una serie di problemi tecnici e fisici, Walter Sulis, 18enne pilota di Bonacado, ha deciso nel 2017 di cambiare categoria passando nella SS600.

“Quella di iniziare a gareggiare nella SS600 è stata una scelta quasi obbligata – afferma il suo manager Francesco Bartoli – perché Walter negli ultimi due anni è cresciuto molto fisicamente ed era impensabile gareggiare ancora nella Moto3. Il salto nella nuova categoria è stato difficile perché Walter ha provato di fatto la nuova moto solo nella prima gara di Imola. Quindi insieme allo staff tecnico abbiamo deciso di affrontare questo primo campionato italiano nella SS600 come preparazione ed allenamento per affrontare il 2018 in modo competitivo".

Sulis ha affrontato le gare con molta umiltà non perdendosi d’animo di fronte a piloti molto esperti ed allenati ad affrontare la categoria. Rispetto alle prime gare ha abbassato i suoi tempi di oltre 2 secondi ed è ormai a meno di un secondo dai piloti migliori “Quello che colpisce di Walter è la sua costanza nei giri in gara – afferma il Capotecnico Francesco Milizia - riesce a tenere il passo di piloti molto più esperti di lui, ha dei margini di miglioramento notevoli, dopo poche gare disputate con una nuova moto è ormai in grado di gestire la sua MV Agusta F3 come un veterano, se pensate che nell’ultima gara di Misano ha abbassato i tempi di 2 secondi rispetto alla gara di Maggio nello stesso circuito, gareggiando con una infiammazione al tendine del braccio destro molto fastidiosa. Dalle prossime gare per Walter inizierà un nuovo campionato potrà iniziare a dire la sua anche in zona punti.”

E’ forse per questo che a dispetto della classifica, e dei piazzamenti in gara, Walter è stato notato dagli addetti ai lavori, e già nel mese di Giugno gli era stato offerto di sostituire un pilota infortunatosi nel mondiale, ma l’infiammazione al tendine gli ha impedito di accettare l’offerta, adesso sembra concretizzarsi di nuovo questa opportunità.

A parlarcene è sempre il capotecnico Francesco Milizia detto “Uccio”, “Si Walter ha una chance di poter gareggiare nel Mondiale nella stock 1000. Prima di accettare questa possibilità faremo un test domenica 6 al circuito di Magione, su una Yamaha R1, sia per vedere il suo approccio con una moto ancora più potente e soprattutto per vedere se l’infiammazione al tendine può ancora creare problemi di guida. È un mese che Walter si sta sottoponendo a dei trattamenti intensivi rinunciando agli allenamenti per poter gareggiare. L’infiammazione oltre al dolore crea una perdita di sensibilità sulla mano destra, e in quelle condizioni non è facile guidare una moto a 300 Km/h. Se domenica dopo il test Walter non avvertirà più i dolori sul braccio, per lui c’è la possibilità di gareggiare il 19 di Agosto in Germania sul circuito di Lausitzring dove si disputerà il 9° turno del mondiale SBK, in sella ad una Yamaha R1 nella categoria STK 1000. Se i risultati saranno positivi per Walter potrebbe esserci la possibilità di partecipare alle successive tre gare del campionato che si disputeranno in Portogallo Francia e Spagna”

Quindi per Walter Sulis sembrano di nuovo spalancarsi le porte di un campionato mondiale, una vetrina incredibile per un ragazzo di appena 18 anni al suo esordio in una categoria ancora più competitiva. Domenica 6 agosto sapremo se il ragazzo di Bonarcado che corre sempre con il simbolo dei 4Mori sulla sua moto, porterà un po’ di Sardegna di nuovo sulla scena mondiale, per la gioia dei suoi tanti tifosi che non vedono l’ora di ammirarlo in diretta TV su ITALIA2.

Foto Marco Savino

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it