Sport

Atletica, Filippo Tortu centra la semifinale ai mondiali di Londra

Filippo Tortu, 19 anni, il più giovane della squadra italiana, conquista la semifinale dei 200 metri ai Campionati del Mondo di Londra. Sul mezzo giro di pista l'azzurro è terzo in 20.59 (vento -0.6) nella batteria vinta da Sydney Siame in 20.29 (record nazionale dello Zambia) sul trinidegno Kyle Greaux (20.48).



Non si presenta sui blocchi il forte quattrocentista del Botswana Isaac Makwala, mentre Tortu supera e lascia fuori dai giochi il giamaicano Warren Weir (20.60), cinque anni fa bronzo olimpico proprio su questa stessa pista. Il ragazzo di origini sarde non si cimentava sui 200 metri da due mesi esatti, da quell'8 giugno al Golden Gala di Roma dove fece palpitare lo Stadio Olimpico con un fantastico 20.34.

Il 19enne arriva in zona mista infreddolito e leggermente scontento: "Sono felice per la qualificazione, ma non al 100%: come crono mi aspettavo qualcosa di meglio. L'obiettivo però era andare in semifinale e l'ho raggiunto. Ma soprattutto sono riuscito a concentrarmi su me stesso. Mi aspettavo di uscire dalla curva davanti o insieme agli altri. Così non è stato eppure non mi sono fatto sorprendere, al contrario del Golden Gala dove mi sono irrigidito. Oggi ho continuato a correre rilassato e efficace". Nel frattempo Filippo indossa la felpa e alza il cappuccio: "Non fa di certo caldo, ma sono le temperature a cui mi piace correre; e poi lo stadio è fantastico... enorme e pieno di pubblico, ci sono anche tanti italiani, mi sono sentito un po' a casa e mi ha motivato a correre più veloce". Cosa va aggiustato in questi 200 metri? "Va tutto bene, devo solo correre più veloce!".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it