Sport

Il Cagliari alla Sardegna Arena vuole domare il Crotone. "In campo con il coltello tra i denti"

Esordio nel nuovo stadio-bomboniera dei rossoblù sardi. Domenica 10 settembre alle 15 la partita, inaugurazione in pompa magna alle 13:30. "I tifosi devono sostenerci, pronti a dare il massimo".



CAGLIARI - Quattro mesi di cantiere per tirare su il nuovo stadio dei rossoblù sardi, accanto allo "storico" Sant'Elia che deve essere demolito e ricostruito. Manca solo il calcio d'inizio: l'attesa è finita. Domenica 10 settembre, alle 15, la prima partita, l'ospite è il Crotone. Un'ora e mezzo prima, alle 13:30, la cerimonia d'inaugurazione della struttura, un evento aperto a tutti quei tifosi che vogliono raggiungere il campo in deciso anticipo rispetto al fischio iniziale del match. E la vittoria è il punto principale dei ragazzi allenati da mister Rastelli. Brindare alla Sardegna Arena con i primi tre punti della nuova stagione, insomma: obbiettivo alla portata.

"Dobbiamo remare tutti dalla stessa parte. Siamo pronti a scendere in campo con il coltello tra i denti, sospinti dall'incitamento dei nostri tantissimi tifosi", afferma Massimo Rastelli. "Siamo carichi, dopo mesi di attesa inauguriamo il nuovo stadio. Il Crotone è una squadra ostica", riconosce il tecnico dei sardi, "il match con loro vale doppio. La partita è difficile, ma abbiamo la sufficiente 'rabbia' in corpo legata alle due sconfitte rimediate nelle prime partite". Il verdetto finale al campo, tirato a lucido, costruito nel parcheggio antistante il Sant'Elia.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it