Sport

Domenica 1 ottobre la gara a ostacoli Villasimius Nature Race

Domenica 1 ottobre a Villasimius la settima tappa del Campionato Italiano Ocr: si corre tra gli ostacoli con la Villasimius Nature Race.



VILLASIMIUS - Il magnifico territorio di Punta Molentis sarà lo scenario che accoglierà domenica 1 ottobre la quarta edizione della Villasimius Nature Race, corsa a ostacoli organizzata dall’associazione sportiva dilettantistica Run For Joy, affiliata Mps (Ente di Promozione riconosciuto dal Coni), con il patrocinio del Comune di Villasimius (CA) e dell’Area Marina Protetta di Capo Carbonara. Tra le prime OCR organizzate in Italia, la Villasimius Nature Race è la settima tappa del Campionato Italiano OCR (Obstacle Course Race) riconosciuto dalla Federazione Italiana OCR. 

Oltre 600 atleti sono attesi alla start line in piazza Gramsci, dalle ore 9.30, per sfidare i propri limiti su un percorso misto di 10 km, tra sterrato, macchia mediterranea, sabbia e acque cristalline, che li porterà ad affrontare oltre 25 ostacoli tra naturali e artificiali. Muri di varie altezze da scavalcare, pesi da trasportare, tratti di mare da attraversare, ostacoli da superare in sospensione e molto altro, con la presenza di acqua e fango per un tracciato ancora più impervio.

Le batterie maschili e femminili della Hard Nature Race saranno valide per la classifica a punti del Campionato Italiano OCR e qualificheranno anche per i Campionati Europei OCR, in programma in Danimarca dal 29 giugno all’1 luglio 2018. Tra gli atleti presenti a Villasimius anche alcuni convocati dalla Federazione Italiana OCR per la Nazionale Italiana, impegnata a ottobre con i Mondiali in Canada, come Stefano Colombo (Campione Italiano 2016), William Sinigaglia e Andrea Del Piano, mentre tra le donne Ginevra Cusseau (Campionessa Italiana 2016). Verranno premiati anche i migliori piazzamenti per categorie di età. Sul medesimo percorso spazio nella Easy Nature Race anche ai partecipanti non competitivi, che potranno aiutarsi e sostenersi con i propri compagni nel superamento degli ostacoli. Iscrizioni aperte fino al 28 settembre online su www.villasimiusnaturerace.it, per poi proseguire sul posto il giorno della gara.

Abbinato alla tappa anche il 1° Trofeo Lino Sanna. A contendersi il titolo saranno la prima sarda e il primo sardo assoluti. La Villasimius Nature Race è stata l’ultima gara corsa da questo grande uomo e atleta, venuto a mancare un mese dopo l’edizione 2016. Lino Sanna è stato un volto celebre e amato nella storia dell’atletica sarda che, nonostante la maturità sportiva con numerose maratone alle spalle, si è cimentato nelle emergenti gare ad ostacoli da grande appassionato di sport e della sua terra.

Con la collaborazione tecnica dell’asd Atletica Uta, si terrà nella mattinata di domenica anche la Kids Nature Race, dedicata ai giovanissimi. La manifestazione si svolgerà alle ore 9 a piazza Margherita Hack in via del Mare, a Villasimius, con iscrizioni sul posto dalle ore 8. Le categorie giovanili saranno così suddivise: Esordienti C (6/7 anni) 100 mt e 4 ostacoli; Esordienti B (8/9 anni) 150 mt e 6 ostacoli; Esordienti A (10/11 anni) 200 mt e 8 ostacoli; Ragazzi (12/13 anni) 300 mt e 10 ostacoli. Alle ore 12 verranno premiati tutti i piccoli obstacle runner con medaglie e maglie ricordo per la prima atleta e il primo atleta classificati di ogni categoria.

Il Campionato Italiano OCR 2017 è il circuito in 9 tappe che premierà a ottobre i migliori atleti italiani dell’obstacle course racing e coinvolge anche tutti gli amanti non competitivi della disciplina. Dopo Pisa, Torino, Verona, Parma, Treviso, Lecco e Villasimius, proseguirà a Modena (7 ottobre, La Matta Corsa) per poi concludersi a Firenze (21-22 ottobre, Inferno City).

Oltre 7 mila atleti (competitivi e non) hanno partecipato nel 2016 ad almeno una sua tappa. Tra i competitivi, oltre alle categorie femminile e maschile, saranno premiati anche i migliori team. Nel 2016 le donne partecipanti sono state oltre 200, contro circa 500 uomini e ben 34 team, che si sono dati battaglia sportiva sui terreni fangosi e pieni di ostacoli di tutta Italia.

Introdotto nel 2017 il sistema dei braccialetti, in linea con i regolamenti europei, che rende l’abilità nel superamento degli ostacoli fondamentale. Ogni atleta corre con tre braccialetti per altrettanti ostacoli da poter fallire: la rinuncia al superamento di un ostacolo, dopo gli infiniti tentativi a disposizione, porta al taglio di un braccialetto. Per la classifica finale la priorità viene data a chi all’arrivo ha al polso il maggior numero di braccialetti, insieme al miglior tempo di chiusura della gara.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it