Sport

Champions League, la Dinamo si riscatta con una vittoria: battuto Hapoel Holon 98-84

Prestazione solida degli uomini di coach Pasquini che conquistano la prima vittoria casalinga in Basketball Champions League: battuto Hapoel Holon 98-84.



Una vittoria voluta e conquistata con energia e cinismo da un gruppo determinato a mostrare la sua vera natura. Il Banco di Sardegna di coach Pasquini ieri sera ha mostrato un'altra faccia rispetto a quella vista nelle ultime sfide: un gruppo, unito e focalizzato a conquistare i due punti in palio. Una squadra affamata e pronta sacrificarsi, pronta a lottare su ogni possesso e difendere con accortezza per tutti i 40’.

I giganti si impongono fin dalla prima frazione chiudendo il primo tempo avanti di 7 lunghezze, condotti dalle prestazioni balistiche di Achille Polonara e dalla concretezza di Bamforth e Planinic. Nel secondo tempo gli ospiti si riportano fino a due possessi di distanza ma Devecchi e compagni sono cinici e bravi a ricacciarli indietro conquistando i due punti in palio.

I numeri raccontano una squadra solida con sei uomini in doppia cifra: a partire da Achille Polonara, un cecchino nel primo tempo con tre bombe consecutive e fondamentale nei momenti topici, a referto con 16 punti, 8 rimbalzi, ottimo lavoro in regia del duo Scott Bamforth (a segno con 15 punti, 6/8 da due, 9 assist) e William Hatcher (10 pt, 8 as). Ottimo impatto di Dyshawn Pierre, partito in quintetto e protagonista nel secondo tempo di una grande cavalcata che si è chiusa con 16 punti, 4 rimbalzi e 4 assist. Bene anche Shawn Jones (12 pt) e Marco Spissu, autore di due triple pesantissime nel momento di ricacciare indietro gli avversari.

Ultimo aggiornamento: