Viaggi e Tradizioni

Heritage Tourism. A novembre a Cagliari grande mostra sulle civiltà mediterranee

Firmata a San Pietroburgo intesa tra Regione Sardegna, museo Ermitage, Comune di Cagliari, Mibact e Fondazione Sardegna.



“L'Ermitage ci mette a disposizione competenze, relazioni internazionali e pezzi pregiati e noi, da parte nostra, ci prepariamo a raccontare la Sardegna ad un pubblico internazionale vastissimo, mettendo al centro la cultura nuragica."

Lo ha detto l'assessore del Turismo Barbara Argiolas nella sala della direzione del Museo di San Pietroburgo, dove insieme al sindaco di Cagliari Massimo Zedda ha firmato con il direttore del Museo Statale Ermitage, Michail Piotrovskij, un accordo di collaborazione pluriennale che coinvolge anche il MiBACT e la Fondazione di Sardegna.

Obiettivo è la valorizzazione in chiave culturale e turistica del reciproco patrimonio archeologico e museale, passando attraverso lo scambio di esperienze e l'attuazione di momenti di approfondimento scientifico, si arriva alla progettazione e alla realizzazione di eventi ed esposizioni. Il primo appuntamento sarà proprio la mostra prevista a Cagliari da novembre 2018 ad aprile 2019: si intitolerà "Le Civiltà e il Mediterraneo" e sarà realizzata con il coinvolgimento, insieme all'Ermitage e ai musei del Polo museale della Sardegna, del Museo Nazionale Georgiano di Tbilisi, del Museo Statale della Preistoria e della Storia antica di Berlino, del Museo Archeologico di Alicante, il Museo Nazionale del Bardo di Tunisi, e di quello Archeologico Nazionale di Napoli.

"La struttura della mostra prende spunto dalle evidenze emerse durante il convegno 'Le civiltà e il Mediterraneo' promosso dalla Regione lo scorso dicembre come base per una collaborazione tra diverse entità museali internazionali", ha spiegato Barbara Argiolas, che ha sottolineato l'importanza e il valore dell'impegno messo in campo dal Polo Museale della Sardegna. "Sarà l'occasione per riscoprire il ruolo centrale della Sardegna nei movimenti, nei traffici mercantili e nello scacchiere strategico-militare fin dalle età più remote del mondo mediterraneo e, insieme, per rilanciarla oggi come depositaria di un patrimonio storico e archeologico unico, che deve diventare attrattore di nuovo turismo nella nostra isola. Obiettivo è spingere la nostra proposta culturale in un segmento molto importante e in crescita, quello dell'Heritage Tourism: il mercato internazionale conosce la Sardegna per il suo mare e il suo paesaggio, ma per costruire nuove stagionalità dobbiamo presentare in modo innovativo la nostra eredità culturale così specifica e questo ne è un esempio”

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it