sport
23-09-2018 19:55

Il Napoli aggancia la Juve



Torino, 23 set. - (AdnKronos) - Il Napoli impone la legge del più forte al Torino e vince 3-1 allo stadio Olimpico agganciando momentaneamente la Juventus in vetta alla Serie A con 12 punti, in attesa dell'impegno dei bianconeri stasera a Frosinone. A decidere la sfida nello stadio intitolato al Grande Torino le reti di Insigne e Verdi nel primo tempo e ancora di Insigne nella ripresa. Rimandata la squadra granata, illusa da Belotti a segno su rigore per l'1-2, ma mai davvero in grado di impensierire gli azzurri. Il Toro resta fermo a quota 5 punti in undicesima posizione dopo 5 giornate.

La partita è subito in discesa per gli ospiti che dopo 4 minuti trovano il vantaggio: cross dalla sinistra di Luperto, Moretti nel tentativo di rinviare colpisce in pieno N'Koulou, la palla resta nel cuore dell'area e Insigne ne approfitta trafiggendo l'incolpevole Sirigu. Gli azzurri sono padroni del campo e dopo un salvataggio di Izzo su tiro di Verdi, proprio l'ex giocatore del Bologna trova il raddoppio al 21' concludendo al meglio una triangolazione con Mertens.

Per vedere un'azione degna di nota dei granata bisogna aspettare l'ultimo minuto della prima frazione. Cross di Ola Aina dalla sinistra, bella sponda di testa di Zaza per Rincon che manda alto da ottima posizione.

In avvio di ripresa, al 4', gli uomini di Mazzarri accorciano le distanze grazie a un rigore concesso da Irrati per fallo di Luperto su Berenguer in area. Dagli 11 metri Belotti spiazza Ospina riaprendo momentaneamente il match. Dura però solo 10 minuti l'illusione dei padroni di casa perché ancora Insigne firma il 3-1: il numero 10 azzurro va a segno ribadendo in rete un tiro di Callejon respinto dal palo.

Il gol del folletto di Frattamaggiore unito al grande caldo spengono le velleità del Toro, con la squadra di Ancelotti che gestisce senza problemi il resto della partita sfiorando anche il 4° gol con Insigne e Hamsik.

"Il 4-4-2 ci ha dato più solidità, siamo tutti più compatti. Devo dire che in fase difensiva stiamo facendo bene". Lo dice l'allenatore del Napoli, Carlo Ancelotti, al termine del match. "L'inizio è stato molto positivo, abbiamo verticalizzato molto mettendoli sotto pressione", aggiunge il tecnico emiliano ai microfoni di Dazn prima di parlare della nuova posizione di Insigne e dell'importanza di Verdi.

"Da seconda punta - ha spiegato - deve lavorare meno in difesa e può privilegiare l'attacco. Insigne è stato decisivo, ma il rendimento di tutti è stato importante. Verdi non è abituato a giocare con questa squadra ma ha fatto bene. Non è un calciatore in cerca di riscatto, l'abbiamo preso perché sapevamo potesse essere utile. Si sta adattando molto bene, oggi ha raccolto i frutti del lavoro fatto".

Ultimo aggiornamento: 23-09-2018 19:55
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it