politica
15-10-2018 19:16

Pd: Minniti riflette, Zingaretti parte e Renzi lancia comitati civici



Roma, 15 ott. (AdnKronos) - I renziani continuano a darla per cosa fatta, ma Marco Minniti non ha ancora ufficializzato la candidatura alla segreteria del Pd e non è detto neanche che lo faccia prima della Leopolda, le kermesse organizzata da Matteo Renzi nel fine settimana a Firenze. Nicola Zingaretti, invece, è già partito dopo il successo di 'Piazza Grande', sabato e domenica a Roma. La prossima settimana a Bologna, dovrebbe esserci una delle prime uscite della campagna congressuale.

Ci saranno le primarie a febbraio? "Ma io penso di sì e mi sembra che ce ne sia un gran bisogno", ha detto Zingaretti oggi in Tv apprezzando la presenza di Paolo Gentiloni sul palco ieri a Roma. "Gentiloni mio supporter? Il fatto di essere lì, mi sembra una apertura di credito. Poi come lo farà bisogna chiederlo a lui, io penso che ci sia una grande sintonia nella voglia di cambiare insieme".

E di Gentiloni ha parlato oggi anche Carlo Calenda: "Se si crea quello che io chiamo fronte repubblicano, e lo facciamo alle elezioni europee per difendere i nostri valori, secondo me possiamo riconquistare un pezzo di elettorato importantissimo. Che il segretario sia Minniti o Zingaretti o chi altri". Ma il leader, secondo Calenda, ha un nome e un cognome: "Secondo me Gentiloni dovrebbe lasciare il Parlamento e guidare questo fronte". In realtà su un impegno in Ue, Gentiloni aveva declinato l'offerta tempo fa quando si parlava della possibilità che il Pse proponesse il suo nome come candidato presidente della commissione Ue. L'ex-premier si era detto "onorato e lusingato" ma "io mi sento impegnato in Italia".

Ultimo aggiornamento: 15-10-2018 19:16
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it