politica
22-10-2018 18:04

Shoah: 1938 l'umanità negata, Mattarella inaugura mostra al Quirinale /Adnkronos (3)



(AdnKronos) - Arriva così il 1938, quando anche l'Italia viene infettata dallo stesso virus letale, che si manifesta nel Manifesto della Razza firmato da scienziati ma curato dallo stesso Mussolini; nei Provvedimenti per la difesa della razza nella scuola fascista; fino al culmine delle leggi per la difesa della razza, approvate a novembre e firmate dal Re Vittorio Emanuele III.

Bruno, il soldato che aveva combattuto in trincea per l'Italia, improvvisamente si ritrova indicato come nemico. Con lui tutte le famiglie ebree italiane, mentre quella di Francesco continua normalmente la sua vita, senza rendersi conto di cosa stia realmente avvenendo.

Arriva il 1939, scoppia la Seconda Guerra mondiale. L'8 settembre 1943 viene proclamato l'armistizio ed è l'inizio della fase più drammatica per il nostro Paese, occupato dai nazisti. E' l'alba del 16 ottobre del 1943, quando nella capitale mille ebrei vengono catturati e costretti a salire a forza sui camion e poi sul vagone chiuso e piombato diretto ad Auschwitz. Saranno ottomila gli Ebrei italiani che moriranno nei campi di sterminio e così oggi la famiglia di Francesco esiste ancora, quella di Bruno non c'è più.

Ultimo aggiornamento: 22-10-2018 18:04
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it