economia
12-01-2019 14:22

Pil: V.Visco,'politiche sbagliate handicap Italia, noi sempre peggio degli altri'/Adnkronos



Roma, 12 gen. (AdnKronos) (di Cristina Carlini) - "Se l'economia cresce noi cresciamo meno degli altri; se l'economia non va, noi andiamo peggio degli altri. Purtroppo, noi ci troviamo con questo handicap tradizionale". Un handicap storico, frutto di "disastri" fatti in passato e problemi strutturali "mai risolti". E "ora è ancora peggio". E' questa la condizione di debolezza in cui l'Italia si troverebbe ad affrontare una nuova eventuale recessione. Mentre spirano venti di una nuova crisi, dopo i dati sulla produzione industriale, a tratteggiarla all'Adnkronos, è Vincenzo Visco, l'ex ministro delle Finanze e del Tesoro dei governi guidati da Romano Prodi.

I numeri parlano chiaro: "la previsione di crescita per il 2019 del Governo era dell'1,5%, poi corretta all'1% e, ora, probabilmente, si ridurrà ancora allo 0,5%", sottolinea Visco. In questo contesto, pesano fattori internazionali a cominciare dal rallentamento della locomotiva tedesca. "La Germania ci danneggia molto per il ruolo dell'Italia di subfornitore per il settore dell'auto, non avendo noi più un'impresa nazionale". In un'economia globalizzata, pesa anche il problema dei dazi "anche se direi su questo c'è anche molta propaganda".

Ma, soprattutto, per Visco, l'elemento più preoccupante è "l'incertezza politica in tutto il mondo". "In Europa - dice- vediamo la rinascita di nazionalismi. E' una situazione molto pericolosa, molto preoccupante, con una radicalizzazione delle classi medie che ci riporta agli anni '30 del secolo scorso per l'Europa, e agli anni '20 per l'Italia".

Ultimo aggiornamento: 12-01-2019 14:22
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it