politica
26-03-2019 19:22

Pd: Parrini, 'ok liste aperte ma no scissionisti in lista'



Roma, 26 mar. (AdnKronos) - "Prima riunione della Direzione Nazionale del Pd dopo l'elezione di Zingaretti. Sono intervenuto per dire alcune cose molto semplici: non ho votato Zingaretti al congresso ma il congresso Ŕ finito, va scritta una pagina nuova; in un partito devono esserci maggioranza e minoranza, non maggioranza e opposizione". Lo scrive Dario Parrini su Fb.

"Oggi ho votato in favore della relazione del segretario ma rivendico piena libertÓ di opinione e di critica, essendo in grado di esercitarla responsabilmente, ed esclusivamente per il bene del Pd. UnitÓ sý, unanimismo no: il nostro partito Ŕ plurale e lo resterÓ, e questo Ŕ un fatto positivo. Da parte mia non ci sarÓ mai 'fuoco amico' che Ŕ da condannare sempre, chiunque ne sia l'attizzatore", sottolinea il senatore Pd.

"Bene lavorare all'ampliamento delle alleanze politiche e civiche, ma quasi tutti i nostri potenziali alleati non arrivano all'1%, quindi per costruire una reale alternativa di governo Ŕ essenziale investire sulla capacitÓ del Pd di tornare a superare il 30% avanzando proposte credibili per la maggioranza degli italiani. Infine ho apprezzato il netto no di Zingaretti a riunificazioni/fusioni con Mdp, e ho chiarito che il giusto sforzo di formare 'liste aperte' per le Europee in nessun caso pu˛ significare candidare sotto il simbolo del Pd dirigenti ed eurodeputati uscenti scissionisti".

Ultimo aggiornamento: 26-03-2019 19:22
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it